Israele, Netanyahu promette annessione Valle del Giordano. Ira araba -2-

Fth

Roma, 11 set. (askanews) - "Il Consiglio della Lega Araba sta considerando questo annuncio come uno sviluppo serio e una nuova aggressione israeliana attraverso la sua intenzione di violare il diritto internazionale, la Carta delle Nazioni Unite e le relative risoluzioni della legittimità internazionale, ha detto il segretario della Lega araba, l'egiziano Ahmed Aboul Gheit.

Per il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu "la promessa di Netanyahu, che invia messaggi elettorali illegali ed aggressivi, è quella di uno stato razzista, con l'apartheid". Mentre per il capo della diplomazia giordana, Ayman Safadi, l'annuncio di Netanyahu di annettere la Valle del Giordano "spingerà l'intera regione verso la violenza".

Per l'Arabia saudita la misura promessa da Netanyahu "è priva di fondamento", secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa ufficiale SPA, citando la Corte reale. "Il regno afferma che questa dichiarazione è un'escalation molto pericolosa contro il popolo palestinese e rappresenta una flagrante violazione della carta delle Nazioni Unite e dei principi del diritto internazionale", come ha riportato Spa. Riad ha anche chiesto una "riunione di emergenza" dei ministri degli Esteri dei 57 Stati membri dell'Organizzazione per la cooperazione islamica (OIC).(Segue)