Israele, Salvini: "Da premier riconoscerò Gerusalemme capitale"

webinfo@adnkronos.com

"Ho trascorso nove anni nel Parlamento europeo e vi posso dire che le Istituzioni europee, per non parlare di quelle Onu, non sono amiche di Israele". E' quanto ha detto Matteo Salvini in un'intervista al giornale israeliano Israel Hayom, ribadendo che "quando sarò premier, l'Italia riconoscerà Gerusalemme come capitale".  

Secondo quanto riporta dell'intervista il sito di Arutz Sheva, Israel National News, il leader della Lega ha affermato che l'Unione Europea dovrebbe vietare le attività del movimento Bds, che propugna il boicottaggio di Israele. "Dobbiamo iniziare a lavorare nelle scuole, tra i giovani - ha detto Salvini -, ho trascorso 9 anni al Parlamento Europeo e vi posso dire che le istituzioni europee, per non parlare di quelle Onu, non sono amiche di Israele. Quindi, credo che non ci dobbiamo concentrare su queste istituzioni ma sulle nuove generazioni". "Quelli che vogliono cancellare lo stato di Israele devono sapere che noi siamo loro nemici - ha concluso - Israele è un alleato, questo deve essere insegnato in scuole ed università".