Israele, sempre più probabile terza elezione in un anno -3-

Bea

Roma, 20 nov. (askanews) - Yisrael Beitenu di Lieberman ha otto seggi e il suo sostegno poteva essere sufficiente per mettere al potere Netanyahu o Gantz. Ma l'ex ministro della Difesa si è rivelato riluttante ad accordarsi con i due leader.

È stato diffidente rispetto all'ipotesi di appoggiare Gantz, perché anche se lo faceva, il generale non riusciva a raggiungere la maggioranza, e aveva bisogno almeno del sostegno tacito della Joint List araba per governare. E Lieberman ha ribadito la sua opposizione all'alleanza con gli arabi.

L'ex ministro degli Esteri accusa anche Netanyahu di essere prigioniero dei capricci degli ebrei ultra-ortodossi che costituiscono circa il 10% della popolazione. Lieberman ha invece chiesto un accordo di unità tra il suo partito, il Likud di Netanyahu e la formazione Blu e Bianco di Gantz.(Segue)