Israele, sempre più probabile terza elezione in un anno -4-

Bea

Roma, 20 nov. (askanews) - Entrambi hanno affermato di sostenere l'idea, inclusa la rotazione del premier, ma non sono d'accordo su chi dovrebbe diventarlo per primo. Blue e Bianco hanno chiesto a Gantz di andare lui per primo visto che il suo partito ha vinto il maggior numero di seggi, 33 rispetto ai 32 del Likud.

I colloqui sono proseguiti fino a ieri sera, ma sono crollati con reciproche accuse di colpa.

"Sfortunatamente, durante l'incontro della scorsa notte, Benny Gantz ha rifiutato di accettare le condizioni poste da Avigdor Lieberman, cioè di accettare la soluzione del presidente che, sarei stato il primo premier a rotazione", ha detto Netanyahu oggi. Parlando più tardi, ha detto però che era ancora aperto ad un accordo. "Gantz, non è troppo tardi. Sediamoci stasera e annunciamo la formazione di un governo di unità", ha detto in una conferenza stampa. "Stiamo vivendo un punto di svolta nella nostra storia e ciò di cui abbiamo bisogno ora è un governo di unità nazionale". Ma Gantz ha accusato Netanyahu di "rifiutare l'unità" e di fare tutto il possibile per "trascinarci alle elezioni per la terza volta".(Segue)