In Israele un banchetto “salvapesca” per i pellicani migratori

·1 minuto per la lettura
featured 1536898
featured 1536898

Milano, 9 nov. (askanews) – Migliaia di grandi pellicani bianchi migratori banchettano tutti insieme in un serbatoio d’acqua pieno di pesce a Netanya, in Israele. Un pranzo approntato apposta da un progetto dell’Autorità israeliana per la natura e i parchi per impedire ai pellicani di nutrirsi del pesce degli allevamenti ittici commerciali.

“Stiamo riempiendo il serbatoio dell’acqua con pesce che non ha alcun valore commerciale e che è un sottoprodotto dell’industria della piscicoltura, che servirà da cibo per i pellicani migratori che passano attraverso Israele in questo periodo dell’anno”, spiega il ranger Ohad Brikstein.

L’obiettivo è dare nutrimento ai pellicani che ogni anno passano da queste zone durante la migrazione e si fermano a mangiare per ricaricarsi senza danneggiare l’attività commerciale.

“Un pellicano adulto si nutre di un chilo di pesce al giorno. Uno stormo di pellicani, che ammonta a centinaia o migliaia di esemplari come vediamo qui dietro di me, è in grado di far fuori metà del pesce, o anche di più, dopo essersi nutrito in un vasca di un allevamento ittico”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli