Israele, voto dominato dal divorzio della "strana coppia" politica

Bea

Roma, 16 set. (askanews) - Hanno unito le forze trent'anni fa per dare la scalata al potere e da allora rappresentano una "strana coppia" senza uguali nella politica israeliana. Uno è Benjamin Netanyahu, affabulatore, educato al MIT, raffinato, l'altro è Avigdor Liberman, moldavo squattrinato, ex buttafuori di locali, l'uomo dei lavori sporchi.

In trent'anni i due uomini politici si sono alternativamente sostenuti e tormentati e il loro rapporto complicato potrebbe arrivare a un finale drammatico con il voto di domani, che potrebbe ridisegnare il paesaggio politico israeliano e decidere se Netanyahu, il premier più longevo di Israele, sia pronto per la pensione, e se Liberman, il suo ex vice, sia destinato a sostituirlo in futuro oppure sia avviato verso l'oblio politico.

"Una tale lotta tra due persone che sono state a lungo un'unica cosa, uno uomo solo, una lotta tra due gemelli, non l'ho mai vista" ha detto al New York Times Shalom Yerushalmi, giornalista politico del sito news Zman Yisrael.(Segue)