Iss: nelle acque di scarico a Milano e Torino virus gi a dicembre -3-

Gtu

Roma, 18 giu. (askanews) - "Passando dalla ricerca alla sorveglianza - va avanti Lucentini - sar indispensabile arrivare ad una standardizzazione dei metodi e dei campionamenti poich sulla positivit dei campioni incidono molte variabili quali per esempio il periodo di campionamento, eventuali precipitazioni metereologiche, l'emissione di reflui da attivit industriali che possono influire sui risultati di attivit ad oggi condotte da diversi gruppi. Lavoriamo per dare al paese una rete di sorveglianza insieme ad Arpa e ad Ispra".

"In questo senso - conclude Lucia Bonadonna, direttrice del Dipartimento di ambiente e salute dell'Istituto Superiore di Sanit - abbiamo presentato una proposta di azione al ministero della Salute per l'avvio di una rete di sorveglianza su Sars-CoV-2 in reflui, e gi nel luglio prossimo avvieremo uno studio pilota su siti prioritari individuati in localit turistiche. Sulla base dei risultati dello studio pilota, contiamo di essere pronti per la sorveglianza sull'intero territorio nazionale nei periodi potenzialmente pi critici del prossimo autunno".