Ist.Oncologico Veneto: nuovi studi su tumore a polmone e glioblastoma

Bnz

Venezia, 1 lug. (askanews) - La mappatura genetica del cancro per mettere a punto cure su misura fa un passo in avanti all'Istituto Oncologico Veneto di Padova. Sono stati pubblicati in alcune delle pi importanti riviste scientifiche i risultati di due studi condotti da Stefano Indraccolo, oncologo sperimentale dell'Unit di Immunologia e Diagnostica Molecolare Oncologica.

Il primo studio riguarda l'individuazione di un determinato marcatore tumorale con l'utilizzo della biopsia liquida, quindi con un semplice prelievo del sangue, in pazienti con tumore al polmone. Il test, meno invasivo rispetto alla biopsia tissutale, consente di adattare la terapia personalizzata in tempi rapidi. Il secondo studio invece si concentra sull'analisi genetica di un marcatore nei casi di glioblastoma in recidiva, una forma molto aggressiva di tumore che colpisce il sistema nervoso centrale e pi in particolare il cervello. Grazie alla "digital pathology" stato scoperto un marcatore che indica quali pazienti rispondono meglio ad un certo tipo di farmaco. La "digital pathology" o patologia digitale si basa sulla possibilit di trasformare un preparato istologico o citologico, ovvero un intero vetrino, in un'immagine digitale ad altissima definizione.

(Segue)