Istat, disoccupazione al 9,7%. Di Maio: “Mai così bassa da 7 anni”

luigi-di-maio

L’Istat rivela un tasso di disoccupazione a giugno 2019 è pari al 9,7 per cento, ma così basso da sette anni e mezzo. Soddisfatto il ministro del Lavoro Luigi Di Maio che su Facebook commenta: “Più i risultati arrivano, più attaccano il MoVimento 5 Stelle”.

Disoccupazione in calo

“Queste sono notizie che ci rendono felici. L’occupazione in Italia continua ad aumentare. Secondo l’Istat siamo arrivati al tasso più basso di disoccupazione da gennaio del 2012, cioè da più di sette anni. Noi ce la stiamo mettendo tutta e sappiamo di avere contribuito a questi risultati con i provvedimenti che abbiamo portato avanti in questo anno” dichiara su Facebook Luigi Di Maio.

Il ministro del Lavoro commenta infatti l’ultimo report dell’istituto di statistica che rivela come a giugno 2019 il tasso dei senza lavoro è sceso sotto il 10 per cento. Con questa quarta flessione consecutiva, la disoccupazione tocca quindi quota 9,7 per cento.

Bene anche il tasso di occupazione, che rimane sale ancora e arriva al 59,2 per cento (+0,1 punti percentuali). “È cresciuto anche il lavoro tra le donne (+15 mila), mentre la disoccupazione tra i giovani (15-24 anni) scende al 28,1%, in calo di 1,5 punti percentuali, il tasso più basso dall’aprile del 2011″ sottolinea il vicepremier pentastellato.

“Lavoro stabile”

“Certo, più i risultati arrivano, più attaccano il MoVimento 5 Stelle e me, ma ci siamo abituati. – aggiunge Luigi Di Maio – No problem, l’importante è che sempre più persone in Italia trovino un lavoro e soprattutto un lavoro stabile”.

Da via Cesare Balbo si segnala infatti una crescita dei dipendenti, sia permanenti sia a termine (+52 mila nel complesso) e una diminuzione degli indipendenti (-58 mila).

“Questa notizia peraltro arriva nel giorno in cui iniziamo a formare i navigator (anche loro tanto denigrati… pazienza), che aiuteranno le persone che percepiscono il reddito di cittadinanza a trovare un’occupazione. – ricorda infine – Sono una figura importantissima, perché il loro ruolo non sarà solo quello di trovare un lavoro, ma di ridare fiducia alle persone”.