Istat, Giacomoni (Fi): aumentare occupazione per reggere pensioni

Pol/Bac

Roma, 11 feb. (askanews) - "L'Istat ci informa che sale la speranza di vita in Italia, mentre crolla il numero dei nuovi nati, pertanto è intuitivo prevedere che sarà messa a rischio la tenuta del sistema pensionistico. Questo significa che per non far saltare i conti dell'Inps, ovvero dello Stato, sarebbe opportuno intervenire subito a favore delle famiglie. Se il governo non vuole varare la flat tax, almeno introduca subito il quoziente familiare, perché è assurdo che in Italia un lavoratore dipendente con 35000 euro lordi di stipendio e due figli debba pagare 7000 di tasse, mentre in Francia, dove c'è il quoziente familiare non paghi nulla". Lo afferma, in una nota, Sestino Giacomoni, membro del coordinamento di presidenza di Forza Italia e vicepresidente della Commissione Finanze.

"È assurdo - prosegue - che il reddito di cittadinanza penalizzi le famiglie numerose, così come è altrettanto assurdo che al Sud ci sia una disoccupazione giovanile che sfiori il 50%. Solo aumentando il numero dei figli e degli occupati sarà possibile reggere l'urto del sistema pensionistico futuro. Forza Italia su questo punto ha le idee molto chiare: meno tasse sulle famiglie, sulle imprese e sui lavoratori, no tax zone al Sud e riforma del sistema burocratico, passando dal sistema delle autorizzazioni a quello del controllo. Saranno questi i pilastri sui quali costruiremo l'Italia del futuro quando torneremo al governo".