Istat: otto donne su 10 conoscevano il proprio assassino -3-

Nav

Roma, 5 mar. (askanews) - Al Mezzogiorno spetta il primato di omicidi di cui non si è scoperto l'autore e di omicidi commessi per mano di sconosciuti alla vittima (Tavola 6 in allegato). Nel triennio 2016-2018, Campania, Puglia e Calabria (rispettivamente con tassi pari a 1,01, 0,90 e 0,73 per 100mila maschi) detengono il primato degli omicidi di uomini di cui non è stato identificato l'autore. La Calabria presenta anche tassi elevati di uomini uccisi da parte di estranei (0,87), seguita dalla Puglia (0,51), insieme a Basilicata (0,48), Sardegna (0,45) e Sicilia (0,41). Tuttavia, rispetto al triennio 2013-2015, i quozienti medi degli uomini per gli anni 2016-2018 mostrano una forte diminuzione degli omicidi il cui autore non è stato identificato in Calabria (da 1,90 a 0,73 per 100mila uomini) e in Sardegna (da 1,19 a 0,40). (Segue)