Istituto Serafico Assisi: pronti ad accogliere bimbo autistico

Red/Cro/Bla

Roma, 26 lug. (askanews) - "La notizia del bambino autistico di 11 anni rifiutato dalla famiglia mi addolora profondamente e ci tengo a ribadire che il Serafico c'è ed è disponibile a prendere immediatamente in carico il bambino e a dare tutto il supporto necessario anche alla sua famiglia. Abbiamo già preso contatti con Casa 'Sebastiano', il Centro per l'autismo di Coredo che ha segnalato l'accaduto e non ci resta che attendere i provvedimenti che verranno presi dal Tribunale dei Minori, a cui è stato affidato il bimbo". Lo dichiara Francesca Di Maolo Presidente dell'Istituto Serafico di Assisi.

"Questo tragico episodio deve esortare tutti ad impegnarsi in modo concreto ed immediato, perché essere genitori di bambini con disabilità significa essere l'unico tramite tra loro e il mondo esterno, farsi portavoce presso le Istituzioni e l'opinione pubblica di ferme richieste di attenzione a bisogni unici, di esigibilità di diritti spesso negati. È dunque necessario che lo Stato intervenga, assumendosi le proprie responsabilità", aggiunge.