Istruzioni di sicurezza sui voli: perché vengono ignorate dai passeggeri

Usa, si stacca motore da aereo Southwest: morta una donna

Non le ascolta quasi nessuno. Chi sale in aereo, prima del decollo, assiste puntualmente alla spiegazione delle misure di sicurezza in dotazione sull’aeromobile. Ma lo fa distrattamente, senza badare a cosa viene detto e a come bisognerebbe indossare la mascherina dell’ossigeno, in caso di necessità.

Il volo da New York a Dallas

Chissà quanti dei 143 passeggeri del volo Southwest Airlines da New York a Dallas, martedì scorso, hanno prestato attenzione alla spiegazione delle misure di sicurezza degli assistenti di volo. Durante la discesa d’emergenza a Filadelfia non pochi tra loro indossavano la maschera dell’ossigeno in modo sbagliato.

I passeggeri ignorano le norme di sicurezza

Ma perché i passeggeri non si curano di capire quali sono le norme di sicurezza? Una domanda alla quale gli esperti si stanno sforzando di dare una risposta. Il comportamento dei passeggeri del volo Southwest sottolinea come ci sia disinteresse sull’apprendimento di comportamenti da adottare in caso di emergenza, come l’evacuazione senza ostruire le uscite di sicurezza. “Ci conferma che non è ancora stato risolto il problema di come attirare l’attenzione prima del decollo”, fanno sapere dall’Ntsb, l’ente che indaga sugli incidenti nei trasporti sul suolo americano.

Le istruzioni sono sempre le stesse

Gli addetti ai lavoro concordano: le istruzioni sono rimaste sempre le stesse. Le frasi pure. Chi è abituato a volare, quindi, non ci fa più molto caso per colpa della ripetitività. “Ho perso il conto delle volte in cui i viaggiatori mi hanno ignorato o hanno reagito con fastidio al momento della dimostrazione di sicurezza”, racconta una steward italiano di un vettore low cost che lavora su un Boeing 737, lo stesso del volo Southwest. “Cerchiamo di richiamare l’attenzione, ma non possiamo obbligarli, non possiamo andare a svegliargli”. In verità non si presta attenzione anche per scaramanzia.