Ita Airways lancia il volo Roma-Buenos Aires intitolato a Roberto Baggio

Flavio Lo Scalzo / AGF

AGI - "Non è facile spiegare a voce l'emozione che provo. Sono felice e orgoglioso. È una storia bellissima anche perché ho un legame particolare con l'Argentina da trent'anni. Non ci vado da tre anni, immaginate la gioia che sto provando": era quasi commosso Roberto Baggio, presenziando all'Aeroporto di Fiumicino (Roma) alla presentazione del primo volo per Buenos Aires del nuovo Airbus A350 di ITA Airways a lui intitolato.

L'ex campione azzurro, 55 anni, ha tagliato il nastro assieme a Carlo Briziarelli, direttore operazioni di terra ITA Airways, ed è poi salito sul volo in partenza alle 21.40 per la capitale argentina: "È grandioso. Non è una cosa che succede spesso, sono tra pochi fortunatissimi. Un paio di mesi fa, quando il mio agente Vittorio Petrone me lo ha comunicato, pensavo mi stesse prendendo in giro. Gli ho detto 'Ma sei sicuro?'".

Il Divin Codino ha espresso il suo profondo legame con il Paese sudamericano: "Non so come esprimere la gioia che mi dà pensare che il mio nome sia su questa tratta a cui sono molto legato, che ha portato tanti italiani dall'altra parte del mondo. C'è un insieme di fattori che lo rende ancor più incredibile. Il mio legame con l'Argentina nasce da un'altra mia grande passione oltre al calcio, la caccia". "Sono stato invitato nel 1991 dall'ex presidente della Diadora Roberto Danieli per condividere questa esperienza, lui conosceva il Paese mentre io non ci ero mai stato - ricorda Baggio - Sono rimasto incantato dai colori di quella terra: trent'anni fa l'Argentina non era conosciuta come adesso. Ancora oggi per me andarci mi rende felice".

L'aereo contiene tutte le novità ITA Airways: divise, catering di bordo e interno. La compagnia aerea ha voluto radunare in una sala tutti i passeggeri del volo prima dell'inaugurazione di Baggio e Briziarelli, svelando anche per la prima volta le divise di bordo. Una giornata storica vissuta con particolare coinvolgimento emotivo dalla leggenda del calcio italiano, che nel 1993 vinse il Pallone d'Oro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli