Ita, Barelli (Fi): governo sospenda le procedure di cessione

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 set. (askanews) - "Forza Italia non ritiene di dover entrare nel merito specifico dell'offerta presentata dalla cordata scelta dal ministero dell'Economia e delle Finanze e formata dal fondo Usa Certares, Air France, KLM e Delta Airlines, ma pone una questione relativa ai tempi e al metodo". Lo afferma, in una nota, il presidente del gruppo Forza Italia alla Camera, Paolo Barelli.

"Quanto ai tempi, Forza Italia non è d'accordo - spiega - sull'accelerazione data a una vicenda che si trascina fin dal 2008. Le offerte per la ex compagnia di bandiera sono state consegnate il 22 agosto e il 31 agosto il MEF ha già comunicato di aver fatto la sua scelta, ritenendola più confacente agli obiettivi industriali. Pare inoltre - in base a delle informazioni che circolano - che il governo punterebbe a firmare un accordo preliminare con la cordata Air France-Delta-Certares entro il 10 settembre. Quanto al metodo, già a fine luglio Forza Italia e tutto il centrodestra avevano avvisato il Governo dimissionario che l'ipotesi di vendita, in questa fase, non sarebbe stata opportuna. Del resto, è in gioco la vendita e la scelta dei partner della compagnia aerea italiana, le cui ripercussioni incideranno pesantemente nei settori economici e occupazionali strategici del nostro Paese. L'interesse di Forza Italia è di avere certezza, ad esempio, che ITA Airways resti protagonista dei voli intercontinentali 'da e per' l'Italia, garantendo in tal modo che i flussi turistici e delle merci rimangano un punto fermo e rappresentino un indispensabile volano di sviluppo".

"Forza Italia teme, invece, che la scelta fatta dal MEF non dia queste garanzie e nutre seri dubbi riguardo al fatto che lo Stato rimanga nella compagine sociale di ITA con una quota così elevata, il 49,9%, assieme a un fondo di investimenti che ha certamente diverse attitudini, interessi e prospettive. Forza Italia vuole, inoltre, comprendere quali siano i motivi alla base dell'esclusione dalla trattativa - da parte del MEF - della proposta di MSC e Lufthansa, player internazionali globali nei settori del trasporto, aereo e marittimo, delle merci, della logistica, dell'intermodalità e delle infrastrutture. Forza Italia ritiene, pertanto, che venga sospesa qualsiasi iniziativa governativa riguardante la cessione di ITA Airways per meglio comprendere quali debbano essere le scelte da prendere nell'interesse del Paese", conclude Barelli.