• Wall Street in rally dopo exploit lavoro, DJ +3,15% e record Nasdaq
    Business
    Askanews

    Wall Street in rally dopo exploit lavoro, DJ +3,15% e record Nasdaq

    A maggio ricreati 2,5 mln di posti. Trump esulta. Balza petrolio

  • Trump: il piano contro razzismo? Avere più forte economia al mondo
    Politica
    Askanews

    Trump: il piano contro razzismo? Avere più forte economia al mondo

    Questa la risposta del presidente Usa a domanda giornalista

  • Gianluigi Torzi, il molisano di Londra
    Notizie
    Adnkronos

    Gianluigi Torzi, il molisano di Londra

    Sul suo account Twitter, muto dal 2016, campeggia la foto di un mojito. Scorrendo la timeline, si notano un appetitoso piatto di farfalle, con basilico e guanciale, e un retweet di una frase di Bernie Sanders. Gianluigi Torzi, banker molisano trapiantato a Londra arrestato oggi dalle autorità vaticane con l'accusa di estorsione, truffa e peculato, conserva tuttora cariche nelle società di famiglia, tra cui la Microspore di Larino, in provincia di Campobasso, quotata all'Aim e attiva nei fertilizzanti minerali ed organici. Piuttosto conosciuto nella sua regione, dove è salito agli onori delle cronache anche per una vicenda legata ad una villa al mare in comproprietà con l'ex presidente della Regione Paolo di Laura Frattura, Torzi è attivissimo nella capitale britannica. I registri d'Oltremanica lo indicano come amministratore in carica di ben sei società: Lh Inv Uk, Jci Credit, Vita Healthy, Lighthouse Group Investments, Artlove Uk e Jci Ib. Tutte hanno lo stesso indirizzo, il civico 33 di Bruton Place, a Mayfair, a due passi da Hyde Park. Il finanziere, che ha iniziato come broker e poi è passato all'investment banking e alla finanza corporate, è finito recentemente sui giornali, oltre che per l'affare del palazzo di Sloane Avenue, anche perché, secondo quanto ha raccontato lui stesso alla stampa, sarebbe stato contattato da Vincenzo De Bustis nel dicembre 2018 affinché curasse il collocamento di obbligazioni subordinate della Banca Popolare di Bari, operazione poi saltata per mancanza di compratori. Il finanziere molisano, come riporta il sito specializzato britannico Law360, è stato citato in giudizio il 12 aprile 2019 per frode commerciale davanti all'Alta Corte di Giustizia dell'Inghilterra e del Galles dalla compagnia assicurativa romana Net Insurance, che ha un parterre di azionisti di rilievo (tra gli altri Ibl Banca, Unicredit e la Algebris di Davide Serra). La controversia riguarderebbe un ammanco di Btp scoperto dall'attuale amministratore delegato, Andrea Battista, titoli che la precedente gestione di Net Insurance aveva messo a disposizione in occasione dell'emissione di obbligazioni, curata proprio da Torzi. Nell'ambito della controversia i conti del finanziere molisano, ha riferito il Sole 24 Ore il 22 maggio scorso, sono stati congelati. E' probabile che elementi a sostegno delle accuse nei confronti di Torzi siano arrivati anche dalla Svizzera. L'inchiesta avrebbe subito un'accelerazione dopo che l'Ufficio Federale di Giustizia della Confederazione ha inviato alla Santa Sede, con una nota diplomatica del 30 aprile scorso, una "prima parte" dei documenti richiesti dal Vaticano, che si è rivolto a Berna per avere assistenza, come riportato dalla Neue Zuercher Zeitung e dall'Adnkronos.

  • Ex Ilva, è bufera sul nuovo piano industriale di ArcelorMittal
    Politica
    Askanews

    Ex Ilva, è bufera sul nuovo piano industriale di ArcelorMittal

    Sindacati: governo sveli cifre e ci convochi subito. No a esuberi

  • Vaticano, il pasticciaccio del palazzo di Chelsea
    Notizie
    Adnkronos

    Vaticano, il pasticciaccio del palazzo di Chelsea

    Il palazzo al centro dell'inchiesta che ha portato all'arresto del finanziere italolondinese Gianluigi Torzi è un antico magazzino di Harrods nell'esclusivo quartiere di Chelsea, a due passi dallo snodo della Tube di South Kensington. Eretto nel 1911, all'epoca serviva come deposito per il più famoso department store del mondo, che a tutt'oggi si affaccia sulla Brompton Road a Knightsbridge, non troppo lontano da Sloane Avenue, tempio mondiale dello shopping e meta di 15 mln di visitatori all'anno (Omnia Omnibus Ubique, tutto a tutti ovunque, è il motto della casa). Della struttura originale del vecchio magazzino di Harrods è stata conservata la facciata, con eleganti muri in mattoni di terracotta, che oggi racchiudono un nuovo edificio, costruito negli anni Novanta, caratterizzato da grandi vetrate. Il fabbricato sta al civico 60 di Sloane Avenue, a due passi dalla Galleria Saatchi e dalla fermata di Sloane Square, dove passano sia la District che la Circle Line della Underground londinese. L'edificio è in un'area molto ben servita: dalla fermata di South Kensington (ci passano ben tre linee della Tube: la District, la Circle e la Piccadilly) ci si arriva in cinque minuti a piedi, camminando verso est. Ci passa l'autobus e nelle immediate vicinanze si trova una stazione del bike sharing londinese, sponsorizzato dal Santander. Al piano terra si affacciano le vetrine, mentre ai piani superiori si mischiano le facciate in terracotta, sia antiche che moderne, e le grandi vetrate.  Il palazzo ha diverse entrate: l'ingresso principale si affaccia su Sloane Avenue, con un'area di reception dalla quale si accede all'ascensore interno e alle scale mobili, per salire ai piani superiori. Ci sono poi accessi secondari su Sloane Avenue, Ixworth Place e Draycott Avenue. Dal retro si accede al parcheggio interno, con doppia corsia, di ingresso e di uscita. A vendere il palazzo al Vaticano, che inizialmente stava valutando un investimento nell'estrazione di petrolio offshore in Angola, è stato il finanziere Raffaele Mincione. La Segreteria di Stato non ha acquistato direttamente le mura, ma ha sottoscritto le quote di un fondo che faceva capo a Mincione, Athena Capital Commodities Fund. Per quanto l'immobile sia di pregio, secondo le accuse il Vaticano ci avrebbe perso parecchi denari. E i progetti di ristrutturazione per metterlo a reddito, datano almeno dal 2016, ma richiedono spese non piccole. Oltretutto, i soldi dell'Obolo di San Pietro, che in teoria avrebbero dovuto essere messi al sicuro nel mattone, sarebbero invece finiti a finanziare, sempre secondo le accuse, una serie di operazioni che facevano capo a Mincione, tra cui la sottoscrizione di un bond emesso dalla lussemburghese Time and Life Sa (anch'essa facente capo a Mincione) e l'acquisizione di azioni della Bpm.  Le quote del fondo sottoscritto dalla Segreteria di Stato al 30 settembre 2018 avevano già perso 18 mln di euro rispetto al valore dell'investimento iniziale. Ma la perdita per le finanze vaticane sarebbe ben più consistente. Oltre ai 18 mln persi per il deprezzamento delle quote del fondo, la Santa Sede ha infatti versato a Mincione altri 40 mln di euro, al fine di acquisire una buona volta l'intera proprietà del palazzo. Neanche questa transazione, peraltro oggetto di speciale attenzione da parte degli inquirenti vista la grande sproporzione tra il valore dell'immobile (gravato da un mutuo oneroso) e il prezzo corrisposto, ha risolto la questione. Nell'ambito della transazione, dalla struttura complessa, il finanziere Gianluigi Torzi, subentrato per consentire alla Santa Sede di acquisire la proprietà del palazzo, aveva conservato un pacchetto di azioni con diritto di voto di una società anonima, la Gutt Sa, coinvolta nel passaggio di mano. La Gutt ha cessato ogni attività il 5 settembre 2019 ed è stata radiata dal Registro delle Imprese lussemburghese, dopo lo scioglimento della società per volontà dell'azionista unico. Alla fine, il Vaticano ha dovuto sborsare altri 15 mln di euro per acquisire la proprietà dell'immobile, ora in mano alla 60 Sa Ltd, iscritta alla Companies House nel marzo 2019 con una sterlina di capitale iniziale e la Segreteria di Stato come unico azionista. In tutto, secondo le accuse, la Santa Sede ha sborsato oltre 350 mln di euro per un palazzo che la Time and Life di Raffaele Mincione aveva acquisito, nel 2012, per 129 mln di sterline.

  • Floyd, Minneapolis vieta ai poliziotti stretta al collo
    Notizie
    Adnkronos

    Floyd, Minneapolis vieta ai poliziotti stretta al collo

    Il Consiglio comunale di Minneapolis ha vietato alla polizia di stringere al collo le persone. Il provvedimento è stato deciso dopo che la morte di George Floyd, un afroamericano soffocato da un agente che gli ha premuto il ginocchio alla gola, ha sollevato un'ondata di manifestazione di protesta in tutti gli Stati Uniti.  "Non possiamo lasciare che George Floyd sia morto invano", ha commentato un consigliere comunale, citato dalla Cnn. L'ordine restrittivo ha valore temporaneo, in attesa della necessaria conferma di un giudice. Il provvedimento prevede inoltre che sia necessario un ordine del capo della polizia prima di usare contro la folla gas lacrimogeni o pallottole di gomma.

  • Vaticano, scandalo immobile Londra: arrestato il broker Gianluigi Torzi
    Notizie
    Adnkronos

    Vaticano, scandalo immobile Londra: arrestato il broker Gianluigi Torzi

    L’Ufficio del Promotore di Giustizia del Tribunale Vaticano, al termine dell’interrogatorio di Gianluigi Torzi, che era assistito dai propri legali di fiducia, ha spiccato nei suoi confronti mandato di cattura. Il provvedimento, a firma del Promotore di Giustizia Gian Piero Milano e del suo Aggiunto Alessandro Diddi, è stato emesso in relazione alle note vicende collegate alla compravendita dell’immobile londinese di Sloane Avenue, che hanno coinvolto una rete di società in cui erano presenti alcuni Funzionari della Segreteria di Stato. Il pasticciaccio del palazzo di Chelsea Gianluigi Torzi, il molisano di Londra All’imputato vengono contestati vari episodi di estorsione, peculato, truffa aggravata e autoriciclaggio, reati per i quali la Legge vaticana prevede pene fino a dodici anni di reclusione. Allo stato Torzi è detenuto in appositi locali presso la caserma del Corpo della Gendarmeria.

  • CasaPound, Gualtieri: "Sgombero competenza Prefettura con Campidoglio"
    Politica
    Adnkronos

    CasaPound, Gualtieri: "Sgombero competenza Prefettura con Campidoglio"

    Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, che ha anche personalmente sensibilizzato il Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, ha sottolineato "come le attività di sgombero sono di competenza della Prefettura, in stretto e diretto coordinamento con Roma Capitale, e si è detto dunque 'lieto dell'interessamento al tema della tutela di un bene dello Stato da parte della Sua Amministrazione'". Così il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri in una lettera inviata alla Sindaca di Roma Virginia Raggi in risposta alla sua missiva del 28 maggio scorso in merito alla occupazione dell'immobile di via Napoleone III da parte dell'Associazione Casapound.  Nella sua lettera il ministro ha riepilogato la lunga vicenda dell’immobile, ricordando "come l’11 luglio 2019 l’Agenzia del Demanio ha adottato l’ordinanza di sgombero e il 18 luglio successivo ha chiesto alla Prefettura di Roma 'la pianificazione e l’organizzazione delle iniziative di competenza' per la sua esecuzione ai fini della liberazione dell’immobile. Tale richiesta è stata poi reiterata il 3 ottobre e l’11 febbraio scorsi". L'Agenzia del Demanio e il Mef, scrive il ministro, "hanno dunque da tempo intrapreso "tutte le possibili iniziative per assicurare il ripristino della legalità".

  • Regolarizzazioni, 9500 domande in 4 giorni
    Notizie
    Adnkronos

    Regolarizzazioni, 9500 domande in 4 giorni

    I dati sul processo di emersione dei rapporti di lavoro, iniziato l'1 giugno e che proseguirà fino al 15 luglio, verranno comunicati dal Viminale in due tappe intermedie: il 15 giugno e l'1 luglio. Da quanto si apprende, i dati provvisori relativi ai primi quattro giorni delle due procedure, gestite dallo sportello unico per l’Immigrazione istituito presso le prefetture e dalle questure, indicano, complessivamente, circa 9.500 domande già inviate o in corso di presentazione.  Dall'1 giugno, il video tutorial che spiega le procedure di emersione sul sito Interno.gov.it è stato visualizzato più di 60mila volte.

  • Salvini: "Etna al posto del Vesuvio? Avete preso cantonata"'
    Spettacolo
    Adnkronos

    Salvini: "Etna al posto del Vesuvio? Avete preso cantonata"'

    "Ringrazio tutti coloro che oggi sono venuti qui a insultare, avete vivacizzato la Pagina. Peccato che, come spiega l'analisi di un giornale non sospettabile di vicinanza alla Lega, abbiano preso una cantonata". Così Matteo Salvini, in un post su Facebook, torna sulle accuse ricevute di aver confuso il Vesuvio con l'Etna, in un suo post precedente, in un fotomontaggio di lancio del suo tour in Campania. "Se le armi per combatterci sono i fotomontaggi... siamo sulla strada giusta, Amici", dice Salvini, postando il link ad un articolo di Open, di cui riporta le conclusioni: "L’immagine con l’infografica degli appuntamenti del 5 giugno 2020 di Matteo Salvini in Campania riportava già dall’inizio il Vesuvio. L’immagine con l’Etna presenta molti errori grafici che evidenziano la manomissione".

  • Intesa Sp, tra condizioni per Ops su Ubi no effetti Covid-19
    Business
    Askanews

    Intesa Sp, tra condizioni per Ops su Ubi no effetti Covid-19

    Ritiene "ragionevolmente" che non ne derivino di pregiudizievoli

  • Coronavirus, nessun morto nella città di New York
    Notizie
    Adnkronos

    Coronavirus, nessun morto nella città di New York

    Nelle ultime 24 ore non vi è stato nessun morto per coronavirus nella città di New York, mentre i decessi in tutto lo stato sono 42, il numero più basso dall'inizio della pandemia. Lo ha annunciato il governatore Andrew Cuomo, ricordando come due mesi fa c'erano 800 decessi al giorno. Il governatore ha sottolineato come questo risultato sia stato ottenuto grazie al cambiamento dei cittadini, che hanno rispettato le regole.  Dall'inizio della pandemia, nell'intero stato di New York vi sono stati 375.000 contagi e 24.133 morti. I contagi nella città di New York sono stati 205.000 e i morti 16.877.

  • Intesa Sp: da Bce ok preventivo ad acquisizione controllo Ubi
    Business
    Askanews

    Intesa Sp: da Bce ok preventivo ad acquisizione controllo Ubi

    Per l'acquisizione di una quota pari ad almeno 50% più un'azione

  • Scuola, seduta fiume: ancora stallo sul dl
    Politica
    Adnkronos

    Scuola, seduta fiume: ancora stallo sul dl

    "Il decreto la approviamo di sicuro. Non so quando ma lo approviamo". La maratona per il via libera definitivo al decreto Scuola va avanti alla Camera e il deputato Pd Stefano Ceccanti esprime con queste parole la certezza che sorregge la maggioranza, alle prese con il tenace ostruzionismo di Lega e Fdi. Sono ancora 80 (rispetto ai 172 di questa mattina) gli iscritti a parlare per dichiarazioni di voto. Di conseguenza il presidente di turno Ettore Rosato ha comunicato che il voto finale si terrà domani dopo le ore 11,30.  Alla Camera, dove siede anche la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina, giunta in Aula poco dopo mezzogiorno tempestata dalle critiche dell'opposizione per la sua assenza, la battaglia è andata avanti tutto il giorno e proseguirà anche questa notte. Praticamente tutti i deputati di Lega e di Fdi si sono iscritti a parlare. Complessivamente 172 erano i nomi presenti nell'elenco degli interventi, con 10 minuti a disposizione. Fatto un calcolo aritmetico, per farli parlare tutti, erano necessarie 28,6 ore. Quindi più di un giorno. Il conteggio delle ore deve tuttavia tenere conto delle norme sanitarie che prevedono, ogni tre ore di seduta, uno stop di altrettante ore per le operazioni i sanificazione dell'aula. Da qui una qualche preoccupazione nelle file della maggioranza è affiorata, tanto è vero che il capo politico del M5S Vito Crimi nel tardo pomeriggio ha lanciato l'allarme definendo "irresponsabile", l'atteggiamento di Lega e Fdi che "alla Camera cercano di far saltare la conversione in legge del decreto Scuola". La seduta è stata quindi sospesa. Il presidente di turno del'Aula, Ettore Rosato, ha fatto sapere che i lavori riprenderanno alle 24.

  • A riunione con Conte dubbi Franceschini su 'Stati generali'
    Politica
    Askanews

    A riunione con Conte dubbi Franceschini su 'Stati generali'

    Il premier e Gualtieri al lavoro su piattaforma

  • Lombardia, riaprono anche terme e centri benessere
    Salute
    Adnkronos

    Lombardia, riaprono anche terme e centri benessere

    Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha firmato una nuova ordinanza che consente da domani, sabato 6 giugno, la ripresa delle attività degli impianti a fune e di risalita anche ad uso turistico, sportivo e ricreativo e la riapertura dei centri termali e benessere. "Ovviamente dovranno essere rispettate le misure di prevenzione divulgate dalla Regione", si spiega.  L'ordinanza prevede che i gestori degli impianti di risalita adottino tutte le soluzioni idonee a garantire la riapertura al pubblico in condizioni di sicurezza e di tutela dei lavoratori e degli utenti, evitando assembramenti e garantendo il distanziamento interpersonale, favorendo l'adozione di regole e comportamenti virtuosi e predisponendo adeguata cartellonistica riguardo agli obblighi da rispettare. Dovrà anche essere misurata la temperatura al personale, procedura raccomandata anche per i fruitori degli impianti. In particolare, è previsto, inoltre l'obbligo di utilizzare la mascherina e guanti monouso per l'estate e guanti da neve in inverno (da non togliere mai) e aerare la cabinovia e la funivia anche durante il trasporto.  Inoltre è previsto l'obbligo di aprire le porte delle cabinovie o delle funivie (quando vuote) per una areazione completa, laddove possibile e igienizzare giornalmente cabine, funivie, seggiovie e sciovie e pulizia del pavimento di cabine e funivie. Le indicazioni previste dall'ordinanza e dai suoi allegati si applicano alle strutture termali e ai centri benessere, anche inseriti all'interno di strutture ricettive, e alle diverse attività praticabili in tali strutture (collettive e individuali) quali fangoterapia, fango-balneoterapia, balneoterapia (vasca singola o piscina), insufflazioni, prestazioni idrotermali, cure inalatorie, terapia idropinica, riabilitazione neuromotoria e rieducazione motoria e della funzione respiratoria, antroterapia, trattamenti accessori (massoterapia, idromassaggio, sauna, bagno turco). Prima della riapertura dei centri e dell'erogazione delle prestazioni termali, e' necessario eseguire adeguate operazioni di prevenzione e controllo del rischio di contaminazione del sistema idrico. Le presenti indicazioni vanno integrate, in funzione dello specifico contesto, con quelle relative alle piscine, alle strutture ricettive e ai servizi alla persona, e comunque previste dagli allegati all'ordinanza. Sempre obbligatori la misurazione della temperatura al personale ed è raccomandato di fare lo stesso anche con i clienti/pazienti, indossare la mascherina nelle aree comuni, mantenere le distanze di almeno un metro nelle aree spogliatoi e docce e il divieto di consumare di alimenti.

  • Roma, M5S celebra articolo NYT su Raggi ma sorvola su criticità
    Notizie
    Askanews

    Roma, M5S celebra articolo NYT su Raggi ma sorvola su criticità

    "mandato funestato da una miriade di problemi"

  • Fonti maggioranza: tensione Franceschini-Conte su stati generali
    Politica
    Adnkronos

    Fonti maggioranza: tensione Franceschini-Conte su stati generali

    Uno scontro molto acceso tra Dario Franceschini e Giuseppe Conte sugli Stati generali. Lo riferiscono fonti della maggioranza all'Adnkronos dopo la riunione del premier con i capidelegazione e i ministri Roberto Gualtieri e Stefano Patuanelli. A quanto si apprende, il capodelegazione dem avrebbe chiesto spiegazioni al presidente del Consiglio su un'iniziativa che "non era stata condivisa" e che "ha sorpreso tutti". Un confronto che, si spiega, avrebbe occupato gran parte della discussione. Anche la ministra Teresa Bellanova di Iv è intervenuta sulla questione e, a quanto si riferisce, avrebbe fatto un richiamo alla concretezza ai colleghi della maggioranza: visto che ormai l'annuncio è stato fatto e ha creato aspettative, almeno facciamo in modo di arrivare al confronto con le parti sociali "con dei contenuti e priorità condivise".  Dire Stati generali, è stato il ragionamento, sottintende una strategia e azioni correlate che presenti alla platea degli interlocutori. "Qui abbiamo solo un titolo, riempiamolo di contenuti", avrebbe detto Bellanova invitando tutti a fare una "sintesi", viste le diverse sensibilità nella maggioranza, su alcune "questioni essenziali e punti prioritari condivisi". Altrimenti il rischio di un'esposizione del genere senza che ci siano risposte da offrire alle parti sociali, rischia di ingenerare rabbia. Sulla stessa lunghezza d'onda il M5S: assente il capodelegazione Alfonso Bonafede, sostituito dalla viceministra al Mef Laura Castelli, che avrebbe invitato la maggioranza a concentrarsi ora per trasformare questo evento in un'opportunità. Evento che non si terrà lunedì, ma verosimilmente a metà settimana prossima. A quanto apprende l'Adnkronos, si va verso la data di mercoledì, nella splendida cornice di Villa Doria Pamphili, anche se data e location non sono ancora sicuri al 100%. Tra gli ospiti non dovrebbe figurare l'ex numero uno della Bce Dario Draghi, al contrario dei rumors circolati nelle ultime ore. Fonti Mef, invece, parlano addirittura di giovedì, dando ormai per certa la location.

  • Wall Street in rally, record Nasdaq +2,24% cancella crollo Covid
    Business
    Askanews

    Wall Street in rally, record Nasdaq +2,24% cancella crollo Covid

    Indici galvanizzati da dati lavoro: a maggio ricreati 2,5 mln posti

  • Fase 3: Randstad, formati in 1.500 rimasti disoccupati durante emergenza
    Business
    Adnkronos

    Fase 3: Randstad, formati in 1.500 rimasti disoccupati durante emergenza

    1500 candidati tra aprile e maggio, oltre 200 consulenze di carriera erogate a candidati che avevano perso il lavoro a causa dell’emergenza Covid19. Sono i numeri del progetto 'Reskiling Disoccupati', ideato da Randstad RiseSmart, la nuova divisione dedicata al career management di Randstad, primo operatore mondiale nei servizi per le risorse umane, presentata oggi nel corso del webinar 'La gestione del cambiamento: un’opportunità in un momento di incertezza'.  I partecipanti hanno seguito un progetto di formazione mirato, per acquisire le competenze più richieste dalle imprese operanti nei settori della logistica, horeca, grande distribuzione e manifatturiero: corsi di paghe e contributi, tecniche di vendita, tecniche di comunicazione telefonica, lettura del disegno meccanico e preparazione per addetti logistici. Le lezioni sono proposte in modalità virtuale, per adattarsi al meglio all’attuale contesto.  Sono stati formati già 1.500 lavoratori rimasti disoccupati durante l’emergenza, l’obiettivo di RiseSmart è di raggiungere i 9.000 riqualificati entro la fine dell’anno. Randstad RiseSmart è la divisione di Randstad HR Solutions che facilita la mobilità lavorativa dei dipendenti all’interno e all’esterno dell’azienda, attraverso servizi di coaching e consulenza di carriera, analisi delle competenze e dell’occupabilità del lavoratore, e aiuta le imprese nel percorso di crescita del business, nelle strategie di employer branding e nei progetti di outplacement, coinvolgimento e sviluppo del personale. RiseSmart è dotata di una piattaforma tecnologica innovativa sviluppata nella Silicon Valley, caratterizzata da alcuni elementi distintivi: l'accesso da remoto ai contenuti italiani e internazionali della library, webinar dedicati, contatto in tempo reale con i propri career coach e visibilità in tempo reale del proprio percorso con cruscotto agile. Ciascun candidato viene affiancato da tre esperti, che lo supportano a partire dal posizionamento social fino alla ricerca delle opportunità lavorative. "Il mercato del lavoro sta vivendo un momento di grande incertezza, caratterizzato da un aumento della mobilità professionale dei lavoratori", afferma Arnaldo Carignano, head of career transition Randstad RiseSmart.  "La nuova divisione RiseSmart nasce proprio in risposta a questa incertezza e alle sfide poste dalla mobilità dei talenti, con l’obiettivo di rafforzare il brand dell’azienda e di renderla più capace di attrarre, trattenere e motivare i migliori profili sul mercato. Col progetto 'Reskilling Disoccupati' aiutiamo le persone che hanno perso il lavoro a causa dell’emergenza Covid19 ad acquisire le competenze più richieste in questo momento dal mercato e le accompagniamo nelle fasi di inserimento o re-inserimento in azienda", conclude Carignano.

  • Commissione Covid Lombardia, Comazzi(Fi): su Baffi gogna politica
    Politica
    Askanews

    Commissione Covid Lombardia, Comazzi(Fi): su Baffi gogna politica

    Pd e 5stelle bloccano lavori per coprire falle del governo

  • Stop bici a bordo treno, Trenord: pregiudicano la sicurezza
    Notizie
    Askanews

    Stop bici a bordo treno, Trenord: pregiudicano la sicurezza

    "Rider non rispettano limite pre Covid di 5 a carrozza"

  • Coronavirus, al via in Russia test clinici su vaccino
    Salute
    Adnkronos

    Coronavirus, al via in Russia test clinici su vaccino

    Prende il via la prossima settimana in Russia la sperimentazione clinica di un vaccino contro il coronavirus sugli esseri umani, ha reso noto Vadimr Tarasov, il direttore dell'Istituto di medicina translazionale e biotecnologia alla Prima università di medicina di Mosca. I test saranno effettuati su 50 volontari sani, uomini e donne di età compresa fra i 18 anni e i 60, pagati per farsi inoculare il vaccino (100mila rubli pari a 1.450 dollari), vaccino che è stato sviluppato dal Centro di ricerca nazionale di epidemiologia e microbiologia Gamalei.  Nella prima fase del trial ogni partecipante sarà messo in isolamento in una struttura sanitaria a Zvenigorod, a 50 chilometri da Mosca, dal 8 al 22 giugno. In seguito, sarà loro inoculato il vaccino. I soggetti che partecipano alla sperimentazione saranno trasferiti a Mosca. Parallelamente, i militari stanno effettuando un altro trial di due mesi dello stesso vaccino. I test sono iniziati mercoledì scorso.

  • Reinventing cities, oltre 60 proposte per i sette siti milanesi
    Notizie
    Askanews

    Reinventing cities, oltre 60 proposte per i sette siti milanesi

    Maran: Milano si conferma attrattiva per progettisti e investitori

  • Commissione Covid Lombardia, +Europa ricandida Usuelli per guida
    Politica
    Askanews

    Commissione Covid Lombardia, +Europa ricandida Usuelli per guida

    "Unisce alla competenza una effettiva indipendenza politica"