In Italia 640 migranti nelle ultime 36 ore, ma la Francia non è contenta

Le immagini parlano da sole: è l'inferno in mare, a pochi chilometri dal porto di Lampedusa.
I naufraghi lottano per rimanere a galla, in attesa di essere soccorsi dagli uomini della Guardia Costiera.

Le vittime

Dalla mezzanotte sono sbarcati 118 migranti: un neonato di soli 20 giorni, originario della Costa d'Avorio, è arrivato morto, soffriva di problemi respiratori; una donna è deceduta al Poliambulatorio di Lampedusa per probabile ipotermia.

"Un bollettino di guerra"

"È un continuo ricevere chiamate da parte delle forze dell'ordine per informarmi che ci sono cadaveri. Mi sembra di assistere a un bollettino di guerra e ciò che mi preoccupa è che stia diventando una quotidianità, nell'indifferenza dell'Europa. È duro lavorare in queste condizioni, innanzitutto umanamente e poi perché il nostro Comune non può sopportare questo peso, anche per l'insufficienza di risorse umane, strumentali e finanziarie". Lo ha detto il sindaco di Lampedusa e Linosa, Filippo Mannino, che ha scritto al premier Giorgia Meloni e al ministro dell'Interno Matteo Piantedosi per chiedere un incontro urgente.

Sbarcare tutti i migranti? "Decisione bizzarra"

Nel frattempo, monta la polemica politica.
Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha criticato la decisione delle autorità sanitarie di consentire lo sbarco a Catania a circa 250 migranti a bordo delle due navi umanitarie, Humanity 1 e Geo Barents.
Inizialmente il governo aveva dato il via libera solo alle persone considerate vulnerabili, intimando alle navi di tornare in acque internazionali con le altre ancora a bordo.

Ma le autorità sanitarie hanno deciso di sbarcare tutti i migranti, considerati fragili a causa di problemi psicologici. La decisione è stata definita "bizzarra" dal premier Meloni.

Polemiche tra Francia e Italia

Diverso è il destino dell'Ocean Viking e dei suoi 234 sopravvissuti, attualmente diretti in Francia.
Negli ultimi 19 giorni e dai primi soccorsi, è stato rifiutato l'accesso ai porti di Malta e Italia per 43 volte.

L'imbarcazione è ora al centro dello strappo politico tra Italia e Francia.

"L'attuale atteggiamento del governo italiano, e in particolare le dichiarazioni e il rifiuto di consentire a questa imbarcazione di attraccare, in violazione di tutte le norme europee che sono state accettate da tutti i Paesi dell'Unione, è inaccettabile", ha detto Olivier Véran, portavoce del governo francese.

Ma, in realtà, nelle ultime 36 ore, l'Italia ha accolto nei suoi porti 640 migranti.