Italia, allarme vaiolo delle scimmie

Vaiolo delle scimmie, allarme rosso (scuro): l’Italia è uno dei Paesi più a rischio in Europa
Vaiolo delle scimmie, allarme rosso (scuro): l’Italia è uno dei Paesi più a rischio in Europa

Stando all’ultimo aggiornamento diffuso oggi, 3 agosto 2022, dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, Ecdc, l‘Italia è colorata di rosso scuro per segnalare che rientra tra i Paesi a rischio per il vaiolo delel scimmie.

Vaiolo delle scimmie, l’Italia rientra tra i Paesi più a rischio

In tutta Europa fino ad ieri sono stati confermati 15.624 casi in 32 Paesi, tra cui anche l’Italia stessa.

La Spagna con il numero più alto di casi

Al momento, i casi confermati in Italia hanno superato quota 500, al pari di Spagna, Portogallo, Francia, Germania e Paesi Bassi.

In scaletta:

  • Spagna 4577 casi;

  • Francia 2054 casi;

  • Paesi Bassi 927 casi;

  • Portogallo 633 casi;

  • Italia 500 casi

La maggior parte dei positivi sono soggetti di età compresa tra i 31 e i 40 anni (41%), in particolare maschi (99,1%). Tra i casi con stato di HIV noto, il 36% è risultato positivo.

Sintomi e situazione ospedaliera

Per quanto conerne i sintomi, chi ha contratto il virus ha minifestato un’eruzione cutanea come caratteristica principale ed altri sintomi più comuni come febbre, affaticamento, dolore muscolare, brividi o mal di testa.

Infine, spostando l’attenzione sulla situazione ospedaliera, attualmente risulta ricoverato il 5,6% dei casi totali, cioè 399 persone. Solo tre pazienti sono finiti in terapia intensiva, di cui uno per motivi che non abbracciano il vaiolo stesso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli