Italia-Cina, aula Camera approva risoluzione M5s-Lega con 282 sì

Luc

Roma, 19 mar. (askanews) - "La Camera impegna il governo a confermare che siano state effettuate le necessarie verifiche e completate le valutazioni necessarie per procedere a sottoscrivere il memorandum Belt and Road initiative e ad assicurare che gli accordi ad esso collegati non interessino aspetti economico-commerciali di valenza strategica". È quanto si legge nella risoluzione di maggioranza presentata da Riccardo Molinari (Lega) e Francesco D'Uva (M5s) in aula alla Camera in seguito alle comunicazioni del premier Giuseppe Conte sul Documento di intesa tra il Governo italiano e il Governo della Repubblica popolare cinese e approvata con 282 sì e 227 no.

"La Camera impegna il governo a garantire che ognuno degli strumenti bilaterali in via di sottoscrizione sia compatibile con il mantenimento delle tradizionali relazioni transatlantiche; ad assumere passi tesi ad evitare che i nuovi rapporti bilaterali che verranno stretti con la repubblica popolare cinese possano ragionevolmente essere interpretati all'estero come un principio di distacco dell'Italia dall'alleanza atlantica", conclude la risoluzione. Bocciate tutte le risoluzioni dell'opposizione su cui il governo aveva dato parere negativo.