Italia in Comune: pronti a sostegno referendum a difesa democrazia

Pol/Bar

Roma, 18 dic. (askanews) - "Italia in Comune è pronta a sostenere ogni iniziativa in difesa della rappresentanza democratica per bloccare la riforma che prevede il taglio dei parlamentari, l'ennesimo specchietto per le allodole che il populismo a Cinque Stelle vuole imporre nel Paese". Lo hannop dichiarato in una nota congiunta Alessio Pascucci e Antonella Sassone, coordinatore nazionale e dirigente di Italia in Comune.

"E' singolare - di legge nel comunicato - che i paladini di questa norma siano gli stessi parlamentari 5 Stelle che rappresentano l'antitesi di ciò che dovrebbe essere la politica: nessuna formazione e selezione, approssimazione, commistioni tra interessi privati e la gestione del Paese, un circo mostruoso ossessionato dal mantenere il potere il più a lungo possibile. Trovare uno sponsor migliore del M5S per convincere i cittadini che i nostri rappresentanti in Parlamento sono un orpello di cui poter fare a meno sarebbe stato onestamente molto difficile".

A giudizio di Pascucci e Sassone "il taglio del numero dei parlamentari comporterebbe una modifica della Costituzione e indirettamente degli equilibri esistenti tra corpo elettorale e Parlamento, ma anche uno sbilanciamento a favore dell'esecutivo e a scapito dell'assemblea elettiva. Avere meno rappresentanti significherebbe avere meno voci fuori dal coro, meno persone libere disposte a fare ciò che è giusto e non ciò che viene ordinato dal capo politico".