Italia in comune: Salvini in panne, parla da leader opposizione

Pol/Arc

Roma, 20 ago. (askanews) - "Siamo veramente sicuri che Salvini voglia andare al voto? Dopo aver gettato fango sul premier Conte e sul M5S oggi si è detto pronto a sostenere ancora un governo pentastellato per fare il taglio ai parlamentari e una manovra di bilancio. Mi sembra chiaro che l'estate in campagna elettorale sulle spiagge a suon di drink a spese degli italiani ha causato qualche colpo di sole al leader dell'unico partito in Italia ad avere debiti verso il Paese". A sostenerlo è Alessio Pascucci, coordinatore nazionale di Italia in Comune.

"Il discorso in aula di Salvini sembrava recitato da chi in questo lunghissimo anno è stato all'opposizione, invocando aiuti alle famiglie e agli enti locali, e non al governo come ha fatto il ministro dell'Interno, dettando l'agenda del Paese e portando il debito pubblico al record storico", aggiunge Pascucci. A questo punto, conclude il coordinatore di Italia in Comune, "ci appelliamo alla saggezza e al senso istituzionale del presidente Mattarella affinché individui una difficile soluzione per una crisi politica senza precedenti che vede un partito di governo scaricare il premier senza mollare le poltrone e i lauti stipendi percepiti dai leghisti nei ministeri", conclude Pascucci.