Italia e Romania si scambiano detenuti, 16 rumeni trasferiti -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 12 set. (askanews) - Le operazioni odierne, come anche le esecuzioni dei mandati di arresto europei, effettuate dai rispettivi uffici territoriali delle forze dell'ordine, sono state coordinate dal Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, che a Bucarest si avvale anche della presenza dell'Esperto per la Sicurezza, Capo dell'Ufficio Coordinamento Regionale per l'Europa Orientale della Direzione Centrale della Polizia Criminale.

All'arrivo a Ciampino, espletate le formalità dell'arresto presso l'Ufficio di Polizia di Frontiera Aerea, i 2 detenuti rientrati in Italia saranno trasferiti presso le competenti Case Circondariali a disposizione delle autorità giudiziarie territorialmente competenti.