Italia flop con Macedonia, Buffon: "Spagna ha minato certezze"

Adx

Roma, 7 ott. (askanews) - E' onesta come sempre la disamina di Gigi Buffon dopo il deludente pareggio (1-1) contro la Macedonia: "Non è stata una prestazione entusiasmante, penso che la sconfitta con la Spagna abbia un po' minato le nostre certezze, ci stiamo ancora portando dietro le scorie di quella partita. Pensavamo forse di essere ad un livello superiore a quello a cui siamo, anche se avessimo vinto 1-0 non sarebbe cambiato niente e il pareggio ha solo acuito una situazione dalla quale dobbiamo venire fuori in fretta, con orgoglio, determinazione e senso di responsabilità. In questo momento c'è bisogno di una svolta psicologica da parte nostra".

Anche secondo Giorgio Chiellini la sconfitta di Madrid ha tolto un po' di entusiasmo alla squadra: "Una volta sbloccata la partita dovevamo riuscire a gestirla meglio, bisognava stare più attenti. Era importante conquistare i tre punti, siamo delusi. Bisogna ripartire con il lavoro, ma anche con spensieratezza e personalità. Capiamo i tifosi, siamo i primi ad essere delusi, ma sono certo che nel momento del bisogno ci staranno vicini".

Sulla stessa lunghezza d'onda Andrea Barzagli, uscito a fine primo tempo per un lieve problema muscolare: "Sono uscito dal campo per un leggero risentimento al flessore, per non rischiare. Ci si aspettava qualcosa di più da noi e in effetti potevamo fare meglio, nel secondo tempo abbiamo gestito meno la palla, forse abbiamo accusato la stanchezza. Fondamentalmente è stata una brutta partita, ci manca un po' di convinzione perché la voglia e la disponibilità ci sono. Ci deve essere più fiducia e sicurezza in campo, il nostro obiettivo è andare ai Mondiali. Dobbiamo andarci per forza".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità