Italia in forze alla China International Import Expo

Mos
·2 minuto per la lettura

Roma, 5 nov. (askanews) - Ha preso il via la partecipazione italiana alla terza China International Import Expo-CIIE (5-10 novembre 2020), imponente fiera multi-settore concepita su impulso del Presidente cinese Xi Jinping, e ospitata nel piu' grande centro fieristico al mondo su pianta unica, il NECC di Shanghai. La manifestazione si e' aperta con una solenne cerimonia inaugurale a Shanghai alla partecipazione fisica o virtuale di leader cinesi (Presidente Xi Jinping, Ministro del Commercio Zhong Shan ed altri) e stranieri, fra cui il Sottosegretario di Stato per gli affari esteri e la cooperazione internazionale On. Manlio Di Stefano in collegamento dall'Italia. L'Italia, che gia' nel 2018 e 2019 ne e' stata protagonista con le delegazioni guidate dal Ministro Di Maio (lo scorso anno in qualita' di Paese ospite d'onore), anche per l'edizione 2020 ha impostato una nutrita partecipazione, articolata in un Padiglione Nazionale digitale (online nel sito CIIE), due padiglioni commerciali coordinati da ICE Agenzia (settore medicale e settore gioielleria, quest'ultimo in collaborazione con Confindustria - Federorafi) per un totale di 24 aziende, cui si aggiungono 12 aziende partecipanti alla collettiva della Fondazione Italia-Cina/Camera di Commercio Italo-Cinese/Associazione Italiana Commercio Estero-AICE, e 48 aziende iscritte autonomamente. Oltre alle citate 84 aziende italiane di eccellenza, il nostro Paese sara' rappresentato anche in un Padiglione sulla Eredità Culturale (dedicato ai 55 siti UNESCO italiani), sempre curato da ICE Agenzia, nonche' attraverso un qualificato programma di eventi a margine. Fra di essi, la China Europe Enterprises Conference promossa da Industrial and Commercial Bank of China-ICBC il 6 novembre, attesa aprirsi con l'intervento video del Sottosegretario Di Stefano. Tra gli ulteriori appuntamenti di rilievo si segnala un seminario a sostegno e promozione delle aziende italiane del settore biomedicale. Il seminario, organizzato dal Consolato Generale d'Italia a Shanghai in collaborazione con la prestigiosa Shanghai Jiaotong University, ICE Agenzia e la partecipazione della Camera di Commercio Italiana in Cina-CCIC, si terra' il 6 novembre pomeriggio a Shanghai. La scorsa edizione della CIIE si era chiusa con un bilancio ufficiale di 71,1 miliardi di USD di contratti conclusi e 910.000 visitatori. Quest'anno, la fiera si svolgerà in un contesto di severe misure sanitarie e restrizioni nel numero dei visitatori, in chiave preventiva della pandemia.