Italia-Germania, Schaefer (Spd): “Condannare Putin, non Puskin”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 apr. (askanews) - Maratona italiana per il deputato del Bundestag tedesco Axel Schaefer (Spd), presidente del gruppo parlamentare italo-tedesco, in visita a Roma tre giorni, durante i quali ha avuto ben 16 incontri istituzionali.

Tra i temi di discussione affrontati con i colleghi italiani ovviamente la guerra in Ucraina, il caro energia e l'unità europea. "Io sono per condannare Putin, non Puskin", ha affermato durante un incontro con alcuni giornalisti a Roma. "É importante accordarsi su un 'price cap' del gas a livello europeo e per la Germania sapere che in questo momento l'Italia sta trattando con paesi africani sulla politica energetica", ha sottolineato.

Schaefer, che siede al Bundestag da 20 anni e prima è stato europarlamentare, tra i vari esponenti di spicco della politica italiana, ha incontrato, tra gli altri, Vincenzo Amendola, attuale sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli affari europei, la ministra Mariastella Gelmini, co-presidente dell'intergruppi parlamentare Italia-Germania, l'amico-deputato del Pd e presidente della 3a Commissione Affari Esteri della Camera, Piero Fassino, il sottosegretario agli Affari Esteri Benedetto della Vedova, e il presidente del Consiglio italiano del Movimento europeo Pier Virgilio Dastoli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli