Italia-Israele: cooperazione per la ripartenza del turismo

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 4 giu. (askanews) - La ripartenza del turismo passa anche attraverso colloqui a livello internazionale: Italia e Israele, infatti, stanno proseguendo nell'attività di programmazione e organizzazione per una riapertura efficace del turismo tra i due Stati.

Lo scorso 2 giugno il ministro del Turismo del italiano Massimo Garavaglia ha incontrato ad Atene Orit Farkash-Hacohen, suo omologo dello Stato di Israele. Dialogo, amicizia, apertura, organizzazione turistica iniziando dalla prossima estate - fanno sapere i due ministeri - sono stati i contenuti dell'incontro!

"Con grande gioia da entrambi i protagonisti dell'incontro - si legge in una nota del Turismo israeliano - è stata accolta la notizia del ritorno a volare in Israele da parte di Alitalia, segnale positivo di una ripresa del turismo già iniziata lo scorso 23 maggio con l'arrivo in Israele del primo gruppo di turisti organizzati.

Rinnovando la collaborazione tra i due Paesi, il Ministro Orit Farkash ha voluto anche aggiungere un personale ringraziamento nell'azione di vicinanza delle istituzioni italiane in occasione della tragedia della funivia del Mottarone che ha visto il coinvolgimento di un'intera famiglia israeliana deceduta nella tragedia, ricordando anche la straordinaria catena di solidarietà che ha avuto inizio per Eitan unico superstite della tragedia, il bimbo israeliano di 5 anni attualmente in cura a Torino.

All'interno delle future prospettive per il turismo da e verso entrambi i Paesi, si sono voluti ricordare gli storici accordi di Abramo che potranno dare veramente un nuovo impulso al movimento turistico dell'area offrendo pacchetti congiunti per tutti i Paesi del Vicino Oriente che hanno voluto aderire al progetto, sottolineando come Israele stessa sia un ponte culturale insostituibile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli