Italia, la prima di Mancini senza juventini nell'undici titolare?

L'esordio di Roberto Mancini come ct dell'Italia potrebbe essere storico: possibile che non ci sia alcun giocatore della Juventus tra i titolari.

Ancora un altro po' di attesa e partirà ufficialmente l'era Mancini all'Italia: almeno per quanto riguarda il campo, visto che nei fatti l'ex tecnico dell'Inter ha già preso in mano le redini della Nazionale con il ritiro di Coverciano, in vista dell'amichevole di lunedì contro l'Arabia Saudita.

Una gara che potrebbe risultare storica per un motivo particolare: il primo undici titolare del 'Mancio' potrebbe non prevedere nemmeno un giocatore della Juventus, evento che invece nel corso degli anni è sempre stato puntualmente rispettato.

Situazione figlia anche del recente forfait di Marchisio e Bernardeschi che ha ridotto a due il numero dei componenti della truppa bianconera: agli ordini di Mancini sono rimasti soltanto Rugani e De Sciglio, entrambi verso un posto in panchina.

Nazionale completamente ribaltata rispetto all'ultimo corso: il club più rappresentato è il Milan con 4 calciatori, seguono il Torino (3), Roma, Napoli, Atalanta, Sassuolo e appunto Juventus (2), per poi concludere con Inter, Bologna, Fiorentina, Genoa, Crotone, Nizza, Valencia, Zenit e Chelsea (1).

Un netto cambio di tendenza rispetto al Mondiale 2014 quando la Juventus svettava con Buffon, Bonucci, Barzagli, Chiellini, Pirlo e Marchisio, pilastri di una Nazionale che però non andò oltre la fase a gironi in Brasile.

Questa la probabile prima formazione di Mancini:

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Zappacosta, Bonucci, Romagnoli, Criscito; Florenzi, Jorginho, Cristante; Politano, Balotelli, Insigne.