Italia-Libia, Ravetto (Fi): Sinistra ha paura di dire cose giuste

Pol/Bac

Roma, 6 nov. (askanews) - "L'incertezza determinata da questa maggioranza nella rinegoziazione dell'accordo Italia-Libia genera solo rischio anarchia. Durante questi mesi di rinegoziazione, perché la Guardia libica dovrebbe ritenersi vincolata alla protezione dei suoi confini o a cooperare con noi?". Lo ha detto Laura Ravetto, deputata di Forza Italia e responsabile nazionale del dipartimento immigrazione del partito azzurro, intervenendo nell'Aula di Montecitorio dopo l'informativa urgente del Governo in relazione al Memorandum Italia-Libia in tema di contrasto all'immigrazione illegale e al traffico di esseri umani.

"La verità - ha aggiunto - è che voi stessi sapete benissimo che rinnoverete questo accorso perché non esiste alcuna altra alternativa e alcuna altra soluzione alla regolarizzazione dei flussi migratori. Le vostre dichiarazioni giornalistiche, i vostri question time, i vostri convegni in cui vi sgolate per una rinegoziazione radicale (ho usato l'espressione spesso utilizzata dalla collega Boldrini) in nome dei diritti umani, non sono altro che un meccanismo di propaganda tipico della sinistra che ha paura di dire che farà la cosa giusta solo perché da sempre professata e attuata dal centro-destra".