Italia, Mancini tra rinnovo ed Europei: la tentazione si chiama Raspadori

·1 minuto per la lettura

Da una parte gli Europei da preparare, l'evento slittato di un anno ma che tutta Italia aspetta, dall'altra un rinnovo sul tavolo, con Gravina che lo vuole con sé ancora a lungo. Roberto Mancini, commissario tecnico della Nazionale, entra nella fase calda della sua avventura Azzurra: dopo un'ottima Nations League, dopo un cammino netto e senza intoppi, con una crescita costante di una selezione che sembra un club, il ct è pronto per la grande occasione.

CONVOCAZIONI - Da 23 a 26 elementi da convocare: l'apertura della Uefa a 3 slot apre al commissario tecnico più possibilità. Da Donnarumma a Jorginho, Barella, passando per Immobile e Chiesa, tante sono le certezze. Ma, come ogni competizione iridata esige, c'è spazio per le possibili sorprese. E, tra queste, spunta un nome che tenta Roberto Mancini, che ha sempre dichiarato di prendere in considerazione l'eventuale uomo on fire in prossimità degli Europei: il nome è quello di Giacomo Raspadori. 3 gol nelle ultime 3 partite, 4 nelle ultime 7, il classe 2000 del Sassuolo, club in cui è cresciuto e del quale ha già indossato la fascia da capitano, può essere la sorpresa Azzurra, come Paolo Rossi nel 1978, in Argentina.

IL RINNOVO - Scelte di campo da una parte, scelte di mercato dall'altra, scrivevamo. E infatti, Gravina, presidente della Figc, è pronto a offrire a Mancini un lungo rinnovo, fino al 2026, comprendendo il ct anche per le prossime competizioni: Euro 2024 in Germania e Mondiale 2026 negli States. Per legarsi a doppio filo a chi ha saputo rigenerare una Nazionale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli