Italia nella morsa del maltempo, grandine e vento da Nord a Sud

·3 minuto per la lettura

Italia nella morsa del maltempo. La perturbazione atlantica, battezzata Christian, che si è abbattuta ieri sulle regioni settentrionali e parte dei settori occidentali del Centro-Sud, continuerà a determinare condizioni di maltempo anche nelle prossime ore su buona parte del Paese. Secondo l'allerta meteo emessa dal Dipartimento della Protezione Civile, oggi persisteranno precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale su Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana e Veneto. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrice e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto, è stata valutata per la giornata di martedì 5 ottobre, allerta rossa su parte di Lombardia, Piemonte e Liguria. Allerta arancione sulla Provincia Autonoma di Trento e su parte di Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana e Sicilia e allerta gialla sulla Provincia Autonoma di Bolzano, sul Veneto, su Lazio, Umbria, Campania, su parte di Valle d’Aosta, Emilia-Romagna, Abruzzo, Basilicata, Calabria e Molise e sui territori restanti di Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Liguria, Toscana e Sicilia.

In Piemonte allerta rossa per rischio idrogeologico

Se in Liguria questa mattina l'allerta è stata declassata da rossa a gialla, sul Piemonte centro-orientale si mantiene l'allerta rossa per rischio idrogeologico. Ad emetterla Arpa Piemonte a seguito delle intense precipitazioni che stanno interessando il biellese e il torinese. I picchi più significativi nelle ultime 3 ore a Graglia, nel torinese, dove sono caduti 65,2 mm di pioggia, a Varisella e Pian Audi, sempre nel torinese, dove sono caduti rispettivamente 62.4 mm e 55.8 mm ed Oropa, nel biellese, con 49,1 mm.

Nell’alessandrino, la piena della Bormida è transitata raggiungendo il colmo alle 2 e ora il livello è in diminuzione e attualmente al di sotto della soglia di pericolo. Anche il Tanaro a Montecastello, ancora con valori superiori alla soglia di guardia, è in calo. Il Po a Isola Sant’Antonio è in lieve crescita, ma con valori al di sotto del livello di guardia.

Nel Piemonte settentrionale il torrente Anza si mantiene stazionario al di sotto del livello di guardia, il Cervo risulta in aumento nelle sezioni di Passobreve e Vigliano, con valori attualmente inferiori al livello di guardia e l’Orco a Spineto, al momento stazionario, ha superato nella notte il livello di guardia. Da metà mattinata i fenomeni sono attesi in attenuazione seppur ancora persistenti sul settore settentrionale della regione e in esaurimento sul resto del Piemonte.

Sospesa circolazione su tratto Roma-Napoli via Formia e Roma-Nettuno

La circolazione ferroviaria è sospesa dalle 1.50 di questa notte sulla linea Roma-Napoli, via Formia (FL7) nel tratto fra Roma Casilina e Latina, e sulla linea Roma-Nettuno (FL8) tra Roma Casilina e Nettuno, per danni provocati dal maltempo. Lo comunica Trenitalia in una nota.

Durante il forte temporale un fulmine ha provocato l’incendio di una cabina cavi nei pressi di Torricola, con conseguenti danni agli impianti di circolazione dei treni. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) sono intervenuti nella notte per verificare le condizioni dell’infrastruttura e sono al lavoro per ripristinare le condizioni di sicurezza e riattivare la circolazione.

In corso la riprogrammazione dell’offerta commerciale con deviazione del traffico via Cassino e attivato un servizio di bus sostitutivi tra le stazioni di Roma Termini e Latina e tra Roma Termini e Nettuno. Predisposti i servizi di Smart Caring e attivato il servizio di Customer Care nelle stazioni di Roma Termini, Campoleone, Nettuno, Aprilia e Latina.

Riaperto su A26 tratto tra bivio A10 e Ovada chiuso per frana

E' stato invece riaperto poco dopo le 6 sulla A26 Genova Voltri – Gravellona Toce, il tratto compreso tra il bivio con la A10 e Ovada, in direzione Gravellona, precedentemente chiuso a causa di una frana dovuta alle intense precipitazioni che hanno interessando la zona.

Attualmente il traffico transita in deviazione sulla carreggiata opposta con una corsia disponibile al traffico in entrambe le direzioni. Non si registrano disagi al traffico in direzione Gravellona mentre si segnalano 5 km di coda in direzione Genova. A darne notizia una nota di Autostrade.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli