Italia-Portogallo, Mattarella: grande amicizia e sintonia culturale

Gal

Roma, 12 nov. (askanews) - Amicizia, ottime relazioni commerciali e sintonia culturale sono alla base dei rapporti tra Italia e Portogallo. Un legame sottolineato oggi al termine dei colloqui al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ma anche dal presidente portogheso Marcelo Rebelo de Sousa in visita di Stato in Italia fino a domani.

"Questa visita di Stato sottolinea l'amicizia tra i nostri due paesi - ha detto Mattarella - l'eccellenza delle nostre relazioni, le visioni comuni sui principali dossier e la collaborazione intensa anche dal punto di vista commerciale, l'interscambio è infatti in aumento, la condivisione dei punti di viosta sui temi della sicurezza e del piano militare" e ancora "l'amicizia tra i cittadini e la sintonia culturale testimoniata dalla presenza di ben 25 universitò italiani dove si insegna la letteratura e la lingua portoghese". Tutto questo verrà celebrato domani alla cerimonia che si svolgerà presso l'Ateneo di Bologna, dove il presidente de Sousa riceverà il Sigillum Magnum, alla presenza di Mattarella.

"L'Italia è da sempre legatea al Portogallo: il nostro primo Re aveva sposato un'italiana - ha ricordato de Sousa - la nostra storia e la storia italiana".

Il presidente portoghese ha poi dedicato parole di grande ammirazione verso il Capo dello Stato: "Desidero pubblicamente rendere omaggio alla sua funzione, non solo in Europa, in qualità di grande accademico, umanista, giurista e statista europeo".