Italia-Russia, a Roma convegno sull'eredità di Evgenij Primakov

orm

Roma, 5 nov. (askanews) - Il 29 ottobre Evgenij Primakov avrebbe compiuto 90 anni. E' scomparso nel 2015 e ha vissuto abbastanza da vedere che le sue peggiori previsioni si stavano in buona parte avverando. Se fosse ancora tra noi ne avrebbe oggi conferma: caos in Medio Oriente, la questione nucleare con Iran e Corea del Nord tutt'altro che risolta, i rapporti tra Usa e Russia al minimo storico per non parlare dell'Ue, la Nato convinta di poter continuare la sua avanzata in terra ex sovietica, con Ucraina e Georgia nel mirino. Tutte "conseguenze della miopia politica" occidentale e degli Stati Uniti in particolare, che l'ex ministro degli Esteri ed ex premier russo passa in rassegna nel suo libro "Un mondo senza la Russia?" presentato di recente nell'edizione italiana, in cui l'autore della dottrina della "multivettorialità" traccia i principali eventi del decennio 1999-2009. (Segue)