L'Italia sarà nella morsa del maltempo fino a fine mese

Il maltempo continua ad attanagliare il nostro Paese e, dalle ultime elaborazioni dei modelli meteo internazionali, questa situazione non sembra avere una via d'uscita almeno fino a fine mese.

Il team del sito IlMeteo.it avverte che nei prossimi sette giorni l'Italia verrà raggiunta da ben due vortici ciclonici che attiveranno intense correnti di Scirocco, Libeccio e Maestrale. Le occasioni per precipitazioni abbondanti o molto abbondanti non si faranno attendere già da lunedì. Particolare attenzione lunedì alla Sicilia e alla Calabria dove il tempo nel pomeriggio peggiorerà fortemente con rischio concreto di alluvioni lampo e allagamenti. Altre piogge investiranno anche il Centro-Nord.

Martedì il maltempo abbandonerà lentamente il Sud per poi dirigersi di gran carriera verso Lazio, Toscana e quindi il Nordest con altre piogge forti e possibili nubifragi a Roma, Grosseto, Bologna, Verona, Padova. La neve cadrà copiosa e abbondante sulle Alpi sopra i 1000-1200 metri, localmente anche a quote più basse. Tornerà l'acqua alta a Venezia con una marea prevista di 125 cm.

Tra mercoledì e giovedì il tempo tenderà temporaneamente a migliorare con maggiori spazi soleggiati, ma già da giovedì sera un altro vortice ciclonico sulla vicina Francia comincerà a interessare il Nord ovest e la Sardegna con precipitazioni abbondanti.

Venerdì il maltempo sarà diffuso al Centro-Nord dove la neve scenderà abbondante a quote molto basse sulle Alpi (5-900 metri), e a 1400 metri sull'Appennino. Le piogge non abbandoneranno l'Italia nemmeno nel successivo weekend.