Italia-Slovenia: Mattarella riceve Pahor, 'confermiamo amicizia guardando a futuro Ue' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Fu quindi firmato il protocollo di restituzione del Narodni Dom, l'edificio che ospitava le associazioni culturali slovene distrutto dalla violenza nazionalista dello squadrismo fascista nel 1920.

Di rilievo fu anche l'appuntamento del 26 ottobre 2016, quando i due Presidenti, per il centenario dell'unione di Gorizia all'Italia, parteciparono alla cerimonia sul tema "L'Europa luogo di superamento dei conflitti". E anche in quell'occasione ci fu spazio per la deposizione di due corone d'alloro sul monumento dedicato ai soldati sloveni caduti sul fronte dell'Isonzo 1915-1917 a Doberdò del Lago, mentre in precedenza Mattarella, al Parco della Rimembranza di Gorizia, aveva reso omaggio al monumento ai caduti della Prima guerra mondiale e al lapidario che ricorda i deportati goriziani.

E Gorizia e Nova Gorica saranno 'Capitale europea della Cultura 2025 con il progetto 'Go! Borderless'. "Un altro messaggio di vicinanza e di amicizia, di collaborazione, di futuro comune -ha sottolineato oggi Mattarella- che stiamo mandando all'intero continente europeo e che segna in maniera altamente positiva la nostra collaborazione".