Italia stima crescita 2021 a 4,5%, deficit sale per sostegno a economia

·1 minuto per la lettura
Bandiera italiana sventola sopra il Palazzo del Quirinale.

ROMA (Reuters) - L'Italia stima la crescita del Pil al 4,5% nel 2021, dice Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri che ha licenziato il Documento di economia e finanza (Def), con un deficit in ulteriore aumento quest'anno per le misure di sostegno alle imprese fiaccate dalla pandemia.

Nel 2021 il Pil programmatico arriverà al 4,5% per crescere del 4,8% nel 2022, del 2,6% nel 2023 e dell’1,8% nel 2024. "Tassi di incremento mai sperimentati nell'ultimo decennio", dice Palazzo Chigi.

Il rapporto deficit/Pil è stimato all'11,8% nel 2021, rispetto al 9,5% nel 2020. Scenderà al 5,9% nel 2022, al 4,3% nel 2023 e al 3,4% nel 2024. A partire dal 2025, il rapporto deficit/Pil tornerà sotto il 3%.

Il rapporto debito/Pil è stimato al 159,8% nel 2021, in aumento rispetto al 155,6% del 2020. Diminuirà al 156,3% nel 2022, al 155% nel 2023 e al 152,7% nel 2024.

(Giuseppe Fonte, in redazione a Roma Angelo Amante)