Italia-Turchia, Conte: riforme prestino attenzione a diritti persone

Gal

Roma, 13 gen. (askanews) - In Turchia c'è un "clima favorevole agli investimenti, favorito dal processo riformatore in atto", un processo che "presti attenzione anche ai diritti delle persone, lo dico da giurista oltre che da capo di governo, a tutela dei singoli". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine dell'incontro ad Ankara con il presidente della Repubblica di Turchia, Recep Tayyip Erdogan, durante il quale si è parlato anche della "collaborazione economica, commerciale e culturale tra i due paesi".

Italia e Turchia "hanno relazioni solide, antiche e promettenti - ha aggiunto il premier -. La Turchia resta il primo mercato di export italiano che è quindi un interlocutore privilegiato. Qui ci sono molte nostre imprese, circa 1400 e abbiamo anche in Italia molte imprese turche".