In Italia una persona su quattro non si è mai fatta controllare udito -2-

Cro-Mpd

Roma, 4 mar. (askanews) - In particolare, sono le donne ad essere le meno controllate (4 su 10 non hanno effettuato controlli rispetto a 3 uomini su 10). Tuttavia, la percezione di poter incorrere in questo tipo di problemi è più alta negli uomini.

Proprio poiché i nostri connazionali dimostrano una scarsa attenzione verso lo stato di salute del proprio udito, per la Giornata Mondiale dell'Udito MED-EL sottolinea il suo impegno per incoraggiare le persone a farsi controllare e a chiedere consigli sui comportamenti quotidiani che possono portare a problemi a lungo termine e compromettere la capacità uditiva.

La Giornata Mondiale dell'Udito, voluta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ha avuto quest'anno come motto "Hearing for life: don't let hearing loss limit you" (Non lasciare che la perdita d'udito ti limiti). L'OMS sottolinea l'importanza, in tutte le fasi della vita, di preservare l'udito, componente essenziale per la salute e la socializzazione. Per coloro che soffrono di ipoacusia, interventi appropriati e tempestivi possono facilitare l'accesso all'istruzione, all'occupazione e alla comunicazione, interventi che dovrebbero essere resi disponibili attraverso i sistemi sanitari.