Italia, UniCredit conferma stima Pil 2021 a +6,1%

·1 minuto per la lettura
Bandiera italiana disegnata in cielo dalle frecce tricolore

ROMA (Reuters) - I dati relativi al terzo trimestre confermano la solida crescita dell'economia italiana, che dovrebbe chiudere il 2021 con un Pil a +6,1% nonostante un rallentamento a fine anno, segnala UniCredit.

"Dopo due trimestri consecutivi di forte crescita, ci aspettiamo una moderazione nel ritmo di crescita nel quarto trimestre", si legge in un report del centro studi, che conferma comunque la stima precedente.

Secondo i dati preliminari diffusi stamani da Istat, il Pil nel terzo trimestre è cresciuto del 2,6% congiunturale e del 3,8% su anno, sopra le attese.

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha detto ieri che l'andamento positivo del Pil anche nella seconda metà dell'anno permetterà di chiudere il 2021 con una crescita "ben sopra" al 6% stimato dal governo dopo il -8,9% del 2020.

(Antonella Cinelli, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli