Italia-Usa: Salvini, 'bene atlantismo ma non significa preparare guerre'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 apr. (Adnkronos) – "Quando nel nostro primo incontro Mario Draghi mi ha parlato di atlantismo, gli ho risposto: 'Noi ci siamo, al 100%'. Noi crediamo nell’Alleanza atlantica, nelle libertà e nei diritti conquistati dall’Occidente. Senza cercare lo scontro con nessuno: atlantismo non significa preparare guerre". Così il segretario della Lega, Matteo Salvini, in un'intervista a 'Formiche.net'.

"Se siamo entrati in questa maggioranza -aggiunge il leader del Carroccio- è anche per scongiurare derive filocinesi, venezuelane, iraniane. Un conto sono i rapporti economici, che è sacrosanto coltivare. Un altro conto è mettere, come faceva il governo precedente, Cina e Stati Uniti sullo stesso piano". E sulla sicurezza del 5g e la presenza delle aziende cinesi, "noi su questo abbiamo sempre avuto le idee chiare. E sinceramente sono preoccupato che le infrastrutture digitali cinesi arrivino addirittura a Palazzo Chigi".