Italia vecchia e fragile, ruolo centrale degli homecar provider -2-

red/cro

Roma, 5 nov. (askanews) - "L'Italia - sottolinea Roberto Bernabei, ordinario di Geriatria all'Università Cattolica del Sacro Cuore e Presidente di Italia Longeva- sta invecchiando velocemente con il raggiungimento della cosiddetta 'terza età' da parte dei baby boomers, con il conseguente incremento delle condizioni patologiche che richiedono cure a lungo termine e con un'impennata del numero di persone non autosufficienti. La grande sfida dei prossimi decenni sta quindi nella capacità di ripensare l'assistenza socio-sanitaria potenziando le cure domiciliari e investendo in reti assistenziali, competenze e tecnologie. Siamo ai primi posti al mondo per longevità, ma l'obiettivo, del singolo e dell'intera collettività, non è solo quello di invecchiare, quanto piuttosto di raggiungere una vecchiaia attiva e il più possibile in buona salute".(Segue)