ItaliachiamaItalia: con Merlo, miglior governo per italiani estero -4-

Red/Orm

Roma, 10 ago. (askanews) - "Senza dimenticare la nobile esperienza di Mirko Tremaglia, ministro degli Italiani nel mondo in un governo di centrodestra, caso più unico che raro, è anche vero che per tutti i governi, da sempre, gli italiani nel mondo e i parlamentari eletti all'estero venivano considerati di serie B. Con l'esecutivo gialloverde, invece, uno di loro, uno dei 18 eletti oltre confine, e non un romano, è entrato a far parte della squadra di governo. Un fatto storico, che segna secondo noi una linea di demarcazione ben netta tra il prima e il dopo. Di più: potrebbe essere un precedente da cui sarà difficile tornare indietro", afferma Di Bella.

"Eccola allora la vera differenza rispetto a ciò a cui eravamo abituati, ecco il vero cambiamento di tendenza. Un eletto all'estero nella stanza dei bottoni. E non uno qualsiasi: uno che nel decennio scorso ha fondato un movimento di italiani all'estero autonomo e indipendente dalla partitocrazia romana e che da quel momento è stato, in tutte le elezioni politiche, il più votato al mondo".(Segue)