Italiana travolta da monopattino a Parigi, fermate 2 infermiere

·1 minuto per la lettura

Sarebbero due infermiere 25enni le giovani fermate a Parigi in relazione all'incidente mortale di dieci giorni fa, quando con il monopattino a bordo del quale si trovavano hanno travolto l'italiana Miriam Segato, morta il 16 giugno per le gravi ferite riportate alla testa. Le due giovani si erano date alla fuga ed erano ricercate da allora. Lo scrive "Le Parisien", citando una fonte vicina al dossier. Le due giovani sono state fermate questa mattina, secondo quanto riferito a Bfmtv dalla procura. Il provvedimento di fermo si riferisce ai reati di omicidio involontario alla guida di veicolo motorizzato aggravato dal reato di fuga, ha indicato la procura.

L'incidente era avvenuto intorno all'una del mattino, sulla via Georges Pompidou, lungo l'île de la Cité, dove la ragazza passeggiava in compagnia di un'amica. Miriam era stata sbalzata al suolo e aveva sbattuto la testa. Era stata trasportata incosciente all'ospedale Pitié-Salpêtrière dove è morta due giorni più tardi. Le due ragazze alla guida del monopattino si erano date alla fuga e un appello a testimoni era stato lanciato per cercare di rintracciarle, mentre veniva aperta l'inchiesta per omicidio involontario.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli