Italiani all'estero: Fdi, 'battaglia in Parlamento per nostri connazionali' (2)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Tutela e promozione che per Roberto Menia, responsabile del Dipartimento Italiani nel mondo di FdI, potrebbero essere ricompresi in uno slogan: “Italian lives matter, cioè la vita degli italiani conta. Mi riferisco al contributo che gli italiani danno in termini di cultura, di inventiva, di passione e di capacità e per questo dico che la vita degli italiani conta. E’ senza dubbio giusto affermare che c’è un’Italia oltre confini, che non va abbandonata ma protetta, ma esiste al contempo tutto un patrimonio che va tutelato nella considerazione che la vita degli italiani conta in termini di sviluppo e crescita dei territori in cui si insediano”.

Appello condiviso da Carlo Fidanza, responsabile del Dipartimento Esteri di FdI, il quale sottolinea come “da tempo Fratelli d’Italia ha investito sempre di più in politicamente in Nord America a partire dal 2019 quando Giorgia Meloni fu invitata al Conservative Political Action Conference a Washington. Da allora è nato anche un forte fermento culturale che riguarda diversi ambiti e temi, tra i quali la cancel culture che non è soltanto l’abbattimento delle statue di Colombo ma anche l’annullamento del Columbus Day. Tutto ciò testimonia come l’affratellamento con la Madrepatria non sia soltanto su simboli materiali ma anche attraverso momenti culturali”.

E sul tema della cultura, anzi di diplomazia della cultura, scommette l’ex ambasciatore di New York oggi responsabile del Dipartimento dei rapporti diplomatici di FdI, Giulio Terzi di Sant’Agata, per il quale “è necessario lanciare un’iniziativa che punti sempre più sulla cultura. Una diplomazia della cultura attraverso la quale riaffermare e promuovere la nostra identità nazionale, e questo è ancora più necessario alla luce della globalizzazione del sapere. Specie in Nord America il contributo intellettuale e culturale italiano è evidente grazie alle numerose attività di partenariato e delle associazioni professionali legate a progetti specifici delle nostre aziende che esportano il meglio del nostro Paese all’estero”.