Italiani estero, Migrantes (Cei): identikit è di un “profilo complesso”

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 nov. (askanews) - Gli oltre 5,8 milioni di italiani iscritti all'AIRE, il registro degli italiani residenti all'estero, si presentano con "un profilo complesso": sono, infatti, giovani (il 21,8% ha tra i 18 e i 34 anni), giovani adulti (il 23,2% ha tra i 35 e i 49 anni), adulti maturi (il 19,4% ha tra i 50 e i 64 anni), anziani (il 21% ha più di 65 anni, ma di questi l'11,4% ha più di 75 anni) o minori (il 14,5% ha meno di 18 anni). Lo rivela il nuovo Rapporto "Italiani all'estero" presentato oggi a Roma dalla Fondazione Migrantes della Cei.

Oltre 2,7 milioni (il 47,0%), si aggiunge nello studio, sono partiti dal Meridione (di questi, 936 mila circa, il 16%, dalla Sicilia o dalla Sardegna); più di 2,1 milioni (il 37,2%) sono partiti dal Nord Italia e il 15,7% è, invece, originario del Centro Italia.

Il 54,9% degli italiani (quasi 3,2 milioni) sono in Europa, il 39,8% (oltre 2,3 milioni) in America, centro-meridionale soprattutto (32,2%, più di 1,8 milioni). Gli italiani sono presenti in tutti i paesi del mondo. Le comunità più numerose sono, ad oggi, quella argentina (903.081), la tedesca (813.650), la svizzera (648.320), la brasiliana (527.901) e la francese (457.138).