Italiani sempre più green: il 47% comprerebbe un’auto 100% elettrica

·1 minuto per la lettura

La sostenibilità ambientale è un tema prioritario per molti italiani (48%), in crescita di anno in anno: fanno più attenzione agli sprechi, scelgono cibi biologici, prodotti ecosostenibili e a basso impatto ambientale. E per averli sono disposti a spendere di più (seppur di poco). Adottano atteggiamenti virtuosi in casa e anche la mobilità inizia a essere più green con il boom delle biciclette/e-bike e l’ascesa delle auto elettriche e ibride. Sono questi alcuni dei risultati emersi dall'Osservatorio Green condotto da Compass, che per la prima volta in concomitanza con la Giornata Mondiale dell’Ambiente del prossimo 5 giugno pubblica un’analisi sugli approcci sostenibili degli italiani partendo dai loro stili di vita e di consumo.

Per quanto riguarda la mobilità, per i propri spostamenti gli italiani continuano a utilizzare l’auto (72%), anche se quasi la metà (49%) preferisce muoversi a piedi. Cresce l’uso della bicicletta o delle e-bike private (utilizzate dal 19%). Per quanto riguarda le auto a fine 2020 l’età media del parco circolante è stimata in 11,5 anni, con effetti negativi sulla salute e sull’ambiente. Ma anche su questo gli italiani iniziano a mostrare una maggiore sensibilità: il 66% in caso di acquisto di una vettura sceglierebbe un modello ibrido, mentre il 47% si orienterebbe su un’auto completamente elettrica.

Ed il car sharing? Nelle città in cui è attivo è usato dal 16% dei cittadini, con punte del 31% tra gli under 25. Tra i principali vantaggi della mobilità condivisa gli italiani mettono al primo posto il basso impatto ambientale (39%), seguito dalla possibilità di rinunciare a mezzi privati (36%).