Italiani sempre più grassi, obeso un bambino su tre

·1 minuto per la lettura
Zuma Beach, Malibu, California, USA.
Zuma Beach, Malibu, California, USA.

Complice la pandemia e i lunghi periodo di lockdown trascorsi a casa, la tendenza al sovrappeso è in crescita in Italia, soprattutto fra i giovanissimi. Quasi un bambino su tre (il 30% del totale), infatti, è obeso e ha comunque qualche chilo di troppo. È quanto emerge dai dati Coldiretti nel report pubblicato in occasione della prima festa dell'educazione alimentare nelle scuole d'Italia nella tenuta presidenziale di Castelporziano alla presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella. 

VIDEO - 5 domande su...l'obesità

L'aumento del peso, evidenzia l'associazione, è causato soprattutto dalla chiusura a più riprese delle scuole e dall'isolamento forzato, che a sua volta ha portato molti a consumare maggiori quantità di cibo spazzatura e bevande zuccherate, a ridurre l'attività fisica e a trascorrere più tempo davanti alla tv e al pc. 

Insomma, l'impatto della pandemia, anche in questo caso, si è fatto sentire sulla salute dei minori ancor più che su quella degli adulti, che tra le esigenze lavorative e la possibilità di fare attività fisica almeno individuale, sono riusciti ad assorbire meglio le conseguenze della permanenza forzata tra le mura domestiche.

VIDEO - Persone obese: il rischio di contrarre il Covid sale del 70%