Italiano disperso in Australia: è Mattia Fiaschini di Cesenatico

Italiano disperso in Australia: è Mattia Fiaschini di Cesenatico

Un ragazzo italiano disperso in Australia. Si tratta di Mattia Fiaschini, un giovane di 24 anni residente a Cesenatico. La polizia australiana ha confermato che di Mattia si sono perse le tracce mercoledì 29 gennaio. Quel giorno Mattia avrebbe intrapreso un viaggio in solitaria per raggiungere le Blue Mountains, catena montuosa a ovest di Sydney. Da allora, nessuno l’ha più visto. Fiaschini non è un principiante: ha alle spalle numerose escursioni e ha partecipato anche a note scalate internazionali.

Italiano disperso in Australia, le ricerche continuano

Nella mattinata di giovedì 30 gennaio, il giovane non si è presentato al lavoro e i colleghi, allarmati, hanno fatto subito scattare le indagini. Mattia vive a Sydney da più di un anno, ha trovato un’occupazione come barman e cameriere. La polizia australiana sta facendo il possibile per rintracciare l’italiano disperso. Numerose le difficoltà incontrate: la zona in cui Mattia si sarebbe perso è infatti sprovvista di ricezione telefonica. Le telecamere hanno inquadrato per l’ultima volta Mattia nella stazione ferroviaria di Blackheat, mentre era in partenza mercoledì 29 gennaio. Gli agenti australiani hanno fornito anche un accurato identikit fisico di Mattia. Il ragazzo è alto all’incirca 175 cm, ha i capelli e gli occhi scuri. Un suo segno particolare è un piccolo tatuaggio sull’avambraccio, raffigurante Darth Vader della saga cinematografica Star Wars.

La famiglia di Mattia ha espresso grande angoscia per la sua scomparsa e il padre ha manifestato la volontà di partire per l’Australia, per poter seguire le ricerche del figlio più da vicino. Sulla questione è intervenuto anche il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli, che su Facebook ha scritto:”sto seguendo con apprensione la notizia della scomparsa di Mattia Fiaschini in Australia durante un’escursione. Esprimo la mia vicinanza ai familiari e intanto mi auguro che le autorità australiane riescano ad individuarlo e ad aiutarlo. Forza Mattia!”.