Ius soli, Cambiamo: anche italiani hanno diritto dirsi sconcertati

Pol/Bac

Roma, 18 nov. (askanews) - "Sono gli italiani ad avere davvero diritto a dirsi 'sconcerti' per un governo che si accapiglia su tutto, compreso lo ius soli". Lo dichiarano in una nota i deputati di Cambiamo! Stefano Benigni, Manuela Gagliardi, Claudio Pedrazzini, Giorgio Silli, Alessandro Sorte commentando la polemica tra Di Maio e il Pd sulla riforma della cittadinanza. "La sortita del Pd sulla cittadinanza è certamente dannosa nel merito e inopportuna sul piano politico: nel momento in cui c'è una crisi industriale aperta, oltre ad emergenze dettate da fattori idrogeologici. Ma altrettanto dannosa è l'immagine di un governo in cui si parla e si discute a mezzo stampa, offrendo al Paese e al mondo l'immagine di una perenne lite da condominio", concludono.