Ius soli, Pd: no bandierine ma confronto pacato e aperto

Pol/Vlm

Roma, 17 nov. (askanews) - "Lo ius soli è un principio di umanità e di civiltà, riconosciuto in molti Paesi democratici e liberali. Rispettiamo chi questo principio lo ritiene impraticabile in questo momento nel nostro Paese, ma creare una canizza, un polverone strumentale, solo perché il Pd dichiara di condividerlo ci sembra davvero la ricerca di una rissa continua piuttosto che l'affermazione su questi temi così delicati di un confronto pacato, ragionato e aperto". Così in una nota la vicepresidente del Pd, Debora Serracchiani.

"Per di più Zingaretti, nel ribadire questo principio, ha sottolineato che il Pd non ne farà una bandierina per caratterizzarsi o per imporre nella coalizione le sue idee. Ma un'occasione di dialogo costruttivo che non potrà che rafforzare l'azione del governo. Abbiamo criticato noi il metodo che talvolta viene utilizzato tra i partiti della coalizione: indicare le proprie proposte in modo ricattatorio e ultimativo. Noi abbiamo scelto un'altra strada e saremo coerenti con essa", conclude Serracchiani.