Iv: anche Corte Conti certifica che Rdc sperco di risorse

Pol/Gal

Roma, 24 giu. (askanews) - "Lo diciamo da tempo, oggi viene certificato anche dalla Corte dei Conti. Se solo il 2% dei rapporti di lavoro stato creato grazie ai Centri per l'impiego questo significa che le misure immaginate non solo non hanno abolito la povert da un balcone ma hanno disperso risorse che avrebbero dovuto servire a i cittadini per formarsi e trovare un'occupazione". Lo dichiara Camillo D'Alessandro, capogruppo di Italia Viva in Commissione Lavoro alla Camera, a proposito dei dati della Corte dei Conti sul reddito di cittadinanza.

"E altrettanto possiamo dire della fallimentare quota 100, con altrettanti miliardi di euro bruciati inutilmente. Soprattutto in questa fase come questa, in cui il bisogno di risorse drammatico, indispensabile che nemmeno un euro sia sprecato", conclude.